Cronoscalate 34ª Cesana Sestriere  

Torna nel week-end la Cesana Sestriere “Trofeo avvocato Giovanni Agnelli”

Cronoscalata per autostoriche, valida per il Campionato Europeo e Italiano della montagna ACI Sport. Tutto pronto per la 5^ edizione della Cesana-Sestriere Experience "Memorial Gino Macaluso”.
AciSport 8 Luglio 2015

E’ stata presentata presso l’Automobile Club Torino la 34^ Cesana-Sestriere Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli, gara automobilistica di velocità in salita per auto storiche, valida per il Campionato Europeo e Italiano della Montagna, che verrà disputata sul classico percorso delle Montagne Olimpiche sabato 11 e domenica 12 luglio (venerdì avranno luogo le verifiche tecniche e sportive). Dopo l’affermazione delle scorse quattro edizioni, ritorna la Cesana-Sestriere Experience Memorial Gino Macaluso, sfilata-concorso per vetture storiche protagoniste le più belle vetture sportive di tutti i tempi.

La cronoscalata, organizzata dall’Automobile Club Torino, gode dell’affiancamento del main sponsor FCA Group, del supporto tecnico della Chianti Cup, e dell’appoggio di Reale Mutua, Martini, Vialattea, K-Way e, inoltre Acimmagine, Aciglobal, Sara, F.lli Carli, Consorzio del Sestriere, Banca Credito Cooperativo di Bene Vagienna, In4Graphics. Patrocinano la manifestazione Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, i comuni di Cesana Torinese e Sestriere, CONI, La Stampa, Expo To2015 e Camera di Commercio di Torino.

La corsa si disputerà sui 10,400 chilometri della Strada Regionale 23, che da Cesana Torinese sale a Sestriere, il comune più alto d’Italia. La “Cesana-Sestriere” 2015 riprende lo stesso percorso originario, quello sul quale si corsero le edizioni che, dal 1961 al 1992, hanno reso celebre la corsa in tutta Europa ripristinata nel 2007.

Dai 1350 metri di quota di Cesana Torinese il tracciato porta ai 2035 di Sestriere: un dislivello di 685 metri. La strada, negli anni, è stata dotata di guard rail e barriere di sicurezza, fattori indispensabili per la sicurezza della competizione, ai quali si aggiungono le postazioni fisse con ambulanza e quelle antincendio e di soccorso stradale. Sono attese più di 100 vetture storiche al via: dalle piccole Fiat Abarth 595 ai potenti prototipi firmati Dallara e Osella, passando per le affascinanti vetture sport degli anni 50: Alfa Romeo, Ferrari, Maserati e Porsche.

Il record da battere è sempre quello ottenuto da Andres Vilarino (Lola T298) nell’ultima edizione del 1992 che giunse al Colle in 4’32″68. Al record si è avvicinato moltissimo l’anno scorso Stefano di Fulvio il quale, bissando il successo del 2013, ha percorso le 42 curve della “Ce-Se” in 4’40″06: quei 10″ sono quelli necessari ad affrontare il rallentamento delle due chicanes di sicurezza di Champlas du Col.
Si aggiungeranno oltre 50 vetture che partecipano alla 5ª Cesana-Sestriere Experience-Memorial Gino Macaluso, fra le quali potremo godere della vista di esemplari gloriosi, testimoni di alcune delle più belle pagine di sport e di automobilismo del secolo scorso, fra qui le Alfa della Scuderia del Portello

“Una gara in costante crescita – ha detto Piergiorgio Re, presidente dell’AC Torino – dopo la ripresa del 2007 ha ottenuto la validità per il Campionato Europeo della specialità”. “Continuiamo il grande successo degli anni passati – ha proseguito Re – con l’assegnazione del Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli al primo pilota in classifica su una vettura del Gruppo FIAT, con cui si consolida un’importante partnership riproponendo anche la Cesana-Sestriere Experience-Memorial Gino Macaluso, concorso dinamico per vetture sportive storiche che hanno reso celebre gare come la Cesana Sestriere. Importante novità di quest’anno, sarà la partecipazione, sia in gara che in Experience, delle Alfa Romeo portate dalla Scuderia del Portello, una delle realtà più importanti del motorismo storico del “Biscione”.