Piloti

Simone Faggioli vince per la quinta volta a Saint Ursanne

Il pilota fiorentino si impone in Svizzera nonostante il meteo avverso
Ufficio Stampa 17 Agosto 2015

Simone Faggioli, portacolori Sport Made in Italy, ha affrontato e vinto nel week end di Ferragosto la decima prova di Campionato Europeo FIA, la Saint Ursanne-Les Rangiers a bordo della sua Norma M20 FC Zytek gommata Pirelli.
Il meteo spesso incerto o piovoso ha messo a dura prova Faggioli che nonostante tutto, lavorando con il team, è riuscito a centrare l’assetto giusto per affrontare la salita più veloce d’Europa. Ottimo il lavoro svolto anche dagli pneumatici Pirelli Cinturato, utilizzati per la prima volta in salita nella loro versione Rain, risultati tanto performanti da consentire al driver toscano di realizzare tempi sul bagnato molto vicini a quelli su strada asciutta e contribuendo in modo significativo alla vittoria.
La competizione Svizzera si chiude quindi con Faggioli in prima posizione assoluta con il tempo complessivo di 3.44,939, realizzato su due manche bagnate. Dietro di lui in seconda posizione il lussemburghese David Hauser su Wolf, terzo lo svizzero Joel Volluz su Osella FA 30 entrambi distaccati di oltre 12 secondi. Da segnalare che a causa della pioggia la terza manche di gara è stata annullata in quanto le condizioni del percorso non ne avrebbero permesso lo svolgimento in sicurezza.
Simone Faggioli al termine della gara è provato, ma felice: “Una gara davvero impegnativa che ha richiesto il massimo degli sforzi a me, al team e alle gomme. Per questo la soddisfazione della vittoria è ancora maggiore specialmente se consideriamo la difficoltà nella velocità del tracciato dove tocchiamo punte vicino ai 250 km/h. Sono colpito dalla grande affluenza di appassionati che non si sono minimamente fatti scoraggiare dalla pioggia e che mi hanno sostenuto durante tutto il week end con un calore inaspettato! Un bravo agli organizzatori, sempre molto ospitali e preparati nel gestire questa bella manifestazione!”
Faggioli mantiene la testa della classifica del campionato con 175 punti totali e si prepara ora ad affrontare la prima delle tre finali del CIVM il prossimo week end a Gubbio in una classifica che lo vede attualmente al comando nonostante abbia saltato, a causa delle concomitanze con il campionato europeo, i primi tre appuntamenti.

72ª Course de Côte de Saint Ursanne