Cerca Cerca

Piloti

Più ombre che luci per Stefano Crespi alla Sarnano Sassotetto

Il pilota SC Racing amareggiato rispetto alla sua prestazione in gara

Ufficio Stampa 1 Giugno 2015

Nel fine settimana appena concluso si è svolto il quarto atto del Campionato Italiano Velocità Montagna alla Sarnano-Sassotetto, in provincia di Macerata.
Stefano Crespi, pilota SC Racing della scuderia Sport Made in Italy, reduce da una buona prova personale a Verzegnis, a bordo della Osella PA 21 Evo gommata Pirelli del Faggioli Racing Team, si presentava allo start con aspettative positive circa i possibili risultati. La lunghezza del percorso e la sua difficoltà tecnica erano di grande stimolo per il pilota milanese, particolarmente a suo agio in questo tipo di percorsi.
Anche i tempi delle prove di sabato con riscontri in continuo miglioramento facevano ben sperare in questo senso.
Purtroppo però così non è stato e la domenica dopo una prestazione incolore in Gara 1 che lo vedeva lontano dalla migliore concorrenza, in Gara 2 una bandiera rossa esposta in maniera ambigua faceva fermare Crespi che ripartiva in grande ritardo.
Crespi, deluso, commenta: “Sono stato ingenuo. Avrei potuto rifare la manche e sfruttare le gomme calde. Invece ho proseguito perché davanti a me non c’era nulla, soprattutto nessuna bandiera gialla o rossa sventolata. Ci rimango male, anche perché dopo la buona gara di Verzegnis avevo tutt’altre aspettative”.

Il prossimo impegno sportivo per Stefano Crespi vedrà il suo ritorno in pista il 13 e 14 giugno a Misano Adriatico nel Campionato Italiano Auto Storiche.


Cerca un Calendario in Archivio