56ª Coppa della Consuma

Peroni e Faggioli alzano Coppa e Trofeo della Consuma

Ai due padroni di casa i successi nella competizione di AC Firenze che ha inaugurato il Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche ed Trofeo Italiano Velocità Montagna centro. Il pluri titolato su Norma ha preceduto Degasperi e Caruso. Il Campione di 5° Raggruppamento su Martini Mk32 davanti a Caliceti e Massaglia sulle Osella
27 Marzo 2022

Pelago (FI) – Stefano Peroni su Martini Mk 32 BMW di 5° Raggruppamento ha vinto la 56^ Coppa della Consuma, round d’apertura del Campionato Italiano Velocità salita Auto Storiche 2022. Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek ha vinto il 1° Trofeo Consuma, competizione che ha aperto il Trofeo Italiano Velocità Montagna centro.

Faggioli ha vinto con il tempo straordinario di 4’53”13 e Peroni si è imposto con 5’27”06, lungo i leggendari 12,3 Km tra Palaie e Pelago. La gara organizzata dall’Automobile Club Firenze per il tramite della propria società controllata Acipromuove, in collaborazione con la Scuderia Clemente Biondetti, ha visto il ritorno del grande pubblico sui terrapieni ai lati del tracciato.

Il pluri titolato pilota di Bagno a Ripoli insieme al team ha perfettamente riportato al massimo del potenziale la biposto di gruppo E2SC, dopo i postumi di una toccata avuta in prova. Sul podio delle “moderne”, tutto firmato dal Team Faggioli, sono saliti anche il trentino Diego Degasperi su Osella FA 40 Zytek, che ha aperto in modo gratificante la stagione ed il suo esordio alla Consuma, come il ragusano di Comiso Franco Caruso che con il 3° posto ha testato con profitto la Nova Proto NP 01-2 Zytek.

Marco Capucci ha capitalizzato l’esperienza maturata nell’europeo per adattarsi in fretta al tracciato fiorentino dove sull’Osella PA 21/S HOnda si è imposto nel gruppo CN, con il 4° tempo assoluto. Più staccato ha completato la top five il milanese Alessandro Trentini su radical SR3 Suzuki. Il catanese Vincenzo Cimino ha trovato un ottimo feeling con la Ferrari 458 Challenge sul tracciato della Consuma e si è piazzato a ridosso delle sportscar. Il successo tra le auto turismo è anch’esso rimasto in Toscana con la migliore prestazione di Andrea Lapi, autore del 7° tempo assoluto, che ha portato il suo affondo anche in gruppo Racing Start Plus al volante della Peugeot 106 ed ha preceduto Giuseppe Lorè su Citroen Saxo di gruppo Prod E ed Alessandro Losi, protagonista in prova su Peugeot 106 Prod S.

I protagonisti hanno commentato così la loro Consuma. Faggioli: -“Alla fine è uscito un tempo importante anche se dopo l’uscita di ieri mi era rimasto qualche piccolo problema psicologico. Gara bellissima, che merita sicuramente di crescere anche nella sua validità”-.

Degasperi: -“Prendere poco più di mezzo secondo a chilometro da Simone Faggioli è sicuramente un risultato straordinario. Ieri in prova la vettura non andava al massimo ma proprio Simone mi ha consigliato alcune regolazioni che oggi hanno funzionato”-.

Caruso: -“Ho avuto qualche piccolo problema al motore e debbo quindi essere soddisfatto per quello che ho fatto. Tra l’altro tra i primi tre ero quello con meno conoscenza del percorso”-.

Il fiorentino Stefano Peroni si è riscattato del ritiro del 2021. Ha ritrovato la gioia della vittoria nella gara di casa al volante della monoposto progettata per le salite che, il driver e preparatore della Scuderia Bologna Squadra Corse, cura in proprio e con cui ha avuto una progressione evidente culminata per il campione in carica, con un tempo ineguagliabile in gara ed il successo in 5° Raggruppamento, categoria in cui ha preceduto il lucano Antonio Lavieri in fase di adattamento alla Martini Mk32 e autore del 7° tempo, poi Maurizio Rossi su Formula Alfa Boxer. Podio ideale completato dai migliori interpreti del 4° Raggruppamento. Prima posizione col 2° tempo in assoluto e primo pieno di punti per il Campione in carica Filippo Caliceti su Osella PA 9/90, anche il bolognese si è migliorato grazie a delle prove proficue ed ha portato l’affondo in gara. Seconda piazza di 4° Raggruppamento e 3° tempo generale, per il bravo piemontese Mario Massaglia, ottimo protagonista sulla Osella PA 9/90 BMW curata dal Team Di Fulvio. Terza piazza tra le sportscar di 4° Raggruppamento per il pisano Piero Lottini, molto costante per l’intero week end. Pieno di punti in Sport Nazionale di 4° Raggruppamento per il senese Matteo Lupi Grassi, autore del 6° tempo generale, sulla Olmas Alfa Romeo, che ha avuto via libera quando il siciliano Totò Riolo su Lucchini ha dovuto alzare bandiera bianca per il cedimento della una ruota posteriore destra in gara. Superlativa prova del piemontese Massimo Perotto che ha dominato tra le vetture coperte al volante della generosa BMW M3, con cui ha siglato l’ottavo tempo. Giuliano Peroni Senior su Osella PA 8/9 BMW ha vinto il 3° Raggruppamento, il sempre verde papà di Stefano, che cura personalmente la sua biposto, ha sbaragliato la concorrenza per difendere il titolo 2022. Prova di forza per il reggiano Giuseppe Gallusi che ha afferrato il 2° posto in 3° Raggruppamento, autore del 9° tempo generale, con la sempre efficace Porsche 911 SC, con cui l’emiliano rimane il pilota da battere tra le GTS da oltre 2500 cc.. Sul podio di categoria anche un altro toscano, Gabriele Tarmonti che ha fatto bottino pieno in classe TC 1600, con una gara che si è delineata favorevole sin dalle prove. Giancarlo Banchetti ha svettato tra le auto in versione silhouette con la BMW 2002 turbo.

F. Caliceti S. Peroni e M. Massaglia il podio della Consuma

Il duello emiliano per il 2° Raggruppamento sulla Consuma ha dato ragione a Giuliano Palmieri decisamente aggressivo sulla De Tomaso Pantera, auto che si è ben espressa sul tracciato fiorentino e con la quale ha preceduto il sempre audace campione in carica Idelbrando Motti, 3° in gara su Porsche Carrera RS. Tra i due si è inserito caparbiamente Stefano Roversi che ha usato il massimo del potenziale e dell’agilità dell’Alfa Romeo GTAM con cui si è imposto in classe TC 2000 ed ha conquistato il 2° posto di raggruppamento.

Tiberio Nocentini non si è smentito e si è confermato re del 1° Raggruppamento e sulla Chevron B19 Cosworth ha firmato l’ennesimo successo nella gara di casa. Angelo De Angelis sempre in ottima forma ed in pieno feeling con la Nerus Silhouette di classe 1600 con la quale è salito sul 2° gradino del podio di categoria, precedendo il sempre brillante pesarese Sandro Rinolfi che ha conquistato con la consueta tenacia il 3° posto sul podio sulla Morris Mini Cooper S di classe TC 1300. Ottime le prestazioni di Rosaldo Chianucci leader di classe GTP 1300 con la Simca, mentre Sergio Davoli ha fatto pieno di punti in GT 2000 sulla Porsche 911, come Vittorio Novo su BMW 2002 in classe T2000. Ammirata ed applaudita l’Alfa Romeo Alta Sport con cui l’altoatesino George Prugger ha ottenuto il 2°posto ed i primi punti in classe BC 2000.

Classifiche gara TIVM: 1 Faggioli (Norma M20 FC Zytek) in 4’53”13; 2 Degasperi (Osella FA 30 Zytek) a 7”82; 3 F. Caruso (Nova Proto NP01-2 Zytek) a 16”79; 4 Capucci (Osella PA 21/S Honda) a 53”13; 5 Trentini (Radical SR3) a 1’39”55.

Classifiche di Raggruppamento in gara:
1° Raggr: 1 Nocentini (Chevron B19) in 6’31”99; 2 De Angelis (Nerus Silhouette) a 11”36; 3 Rinolfi (Morris Mini Cooper S) a 41”08.
2° Raggr: 1 Palmieri (De Tomaso Pantera) in 6’35”50; 2 Roversi (Alfa Romeo GTAM) a 7”77; 3 Motti (Porsche Carrera RS) a 13”77.
3° Raggr: 1 Peroni G. (Osella PA 8/9 BMW) in 5’59”11; 2 Gallusi (Porsche 911 SC) a 28”47; 3 Tramonti (Fiat Ritmo 75L) a 48”81.
4° Raggr: 1 Caliceti (Osella PA 9/90 BMW) in 5’33”00; 2 Massaglia (Osella PA 9/90 BMW) a 10”75; 3 Lottini (Osella PA 9/90 BMW) a 13”66.
5° Raggr: 1 Peroni Stefano (Martini Mk32 BMW) in 5’27”06; 2 Lavieri (Martini Mk32) a 55”04; 3 Rossi (F Alfa Boxer) a 1’22”18.