Cronoscalate Piloti 45ª Subida al Fito  

Paride Macario atteso alla difficile “Subida al Fito” quarta prova del Campionato Europeo

PARIDE MACARIO ATTESO DALLA DIFFICILE “SUBIDA AL FITO”, QUARTA PROVA DELL’EUROPEO 2016, SPERANDO CHE STAVOLTA IL MALTEMPO SI FACCIA DA PARTE DOPO AVER ROVINATO LA RAMPA INTERNACIONAL DA FALPERRA
Ufficio stampa 12 Maggio 2016

Saltata la 37esima edizione della Rampa Internacional da Falperra su decisione degli stessi piloti in lizza per il titolo continentale, a causa della continua pioggia che aveva influito sulle condizioni del tracciato, Paride Macario si è già trasferito dal Portogallo alla Spagna, dove nelle Asturie va in scena (sperando che stavolta sia davvero così) a distanza di una settimana il quarto appuntamento del Campionato Europeo della Montagna 2016. Sabato 14 e domenica 15 maggio si disputa la 45esima edizione della Subida al Fito (dal nome del monte sulla cui strada si gareggia) e il 27enne pilota di Pian Camuno, che corre per i colori della scuderia Speed Motor di Gubbio, sta facendo conoscenza con un altro percorso sul quale si cimenterà per la prima volta al volante dell’Osella Fa 30 messa a disposizione dal Team Faggioli e gommata Pirelli. Un test sulla distanza di 5 chilometri e 300 metri che, al contrario della Rampa da Falperra, sono caratterizzati da uno sviluppo alquanto sinuoso e quindi molto guidabili, per cui assieme alla potenza della vettura emergerà più che mai in questa circostanza anche l’abilità del conduttore. Ed è proprio per questo motivo che Macario sta attentamente studiando il tracciato, cercando di accumulare ulteriore esperienza ma sapendo nel contempo di dover fare ancora i conti nella D/E2-SS con le altre due Osella Fa 30 di Christian Merli e del ceco Milos Benes, mentre Simone Faggioli rimane sempre il grande favorito alla vittoria finale, anche se appartenente a un altro raggruppamento. La giornata di sabato 14 maggio prevede la disputa delle prove ufficiali e di gara 1 alle 16.30 (ora spagnola), mentre gara 2 prenderà il via alle 11.00 di domenica 15 e gara 3 la seguirà a ruota. Ovviamente, ai fini della classifica e dei punteggi, viene scartata la peggiore prestazione.