Scuderie

Ottima prova della Zero40 Racing Team alla 41ª Coppa del Chianti Classico

Zero40 Racing Team 28 Settembre 2020

Castellina in Chianti (Si) – Si è appena conclusa la seconda prova di Campionato Italiano Salita Autostoriche sulla veloce strada che da Molino di Quercegrossa porta a Castellina in Chianti. La Zero40 Racing Team ha di nuovo vinto la Coppa Scuderie di 5° raggruppamento consolidando il primato in Campionato Italiano.
Ben 4 sono stati i piloti della Zero40 Racing Team a prendere il via tra i circa 120 partecipanti.

Emanuele Aralla sulla sua Dallara F390 F.3 conclude con un ottimo 5° assoluto e 1° di Classe e commenta così la sua performance: “La Coppa del Chianti è una gara che mi riesce sempre bene. Quest’anno il freddo ha condizionato molto la gara. Purtroppo le gomme non sono entrate in temperatura e nonostante gli accorgimenti di assetto fatti, non sono riuscito a dare il massimo, a causa dello scarso grip. Sono comunque contento dell’ottimo risultato e ringrazio tutto il Team per aver lavorato tanto per farmi trovare una macchina in ottime condizioni”
Matteo Aralla, su Reynard 903 F.3, a causa di noie alla frizione finisce 13° assoluto: “È andata male…non ci voleva. Arrivare in Chianti da Leader di Campionato Italiano di 5° Raggruppamento mi aveva dato lo stimolo giusto per fare bene…purtroppo le corse sono così…Mi consola il fatto che il motore curato da Bendinelli e l’assetto stanno funzionando alla grande. Questo mi rende molto fiducioso per il futuro.”

Altri due piloti erano presenti nel 4° e nel 1° Raggruppamento.
Oscar Gadaldi con la sua nera R5 GT Turbo gruppo A di 4° raggruppamento ha vinto la classe andando sotto i tempi che si era prefissato: “La Coppa del Chianti per me è una gara nuova, difficile e insidiosa. Mi sono divertito, ho portato a casa esperienza e un buon risultato, soprattutto in ottica campionato.”
Il rallista Luigi Capsoni su Alpine Renault A110, anche lui all’esordio in Chianti, si piazza 6 ° di 1° raggruppamento a soli 1.2 secondi dal 4° , vincendo la sua Classe: “Le salite sono sempre una sorpresa per me. Battagliare con piloti “specialisti” che è da molti anni che partecipano a queste gare mi stimola parecchio e sono contento di riuscire ad ottenere buoni risultati”.
Si conclude così la 41° Coppa del Chianti Classico e il campionato da appuntamento ai piloti fra 2 settimane a Pesaro per la Coppa Faro.

41ª Coppa del Chianti Classico