Piloti

Montagna ritrova l’amata Ascoli

Secondo di gruppo nell’edizione 2021, il driver pugliese rivivrà con intenso slancio le sensazioni di una gara a lui molto cara.
Ufficio Stampa 24 Giugno 2022

Nessun target di posizione finale in classifica definita, ma solo la voglia di crescere di gara in gara, contabilizzando ogni volta il massimo bottino contingente.

Francesco Montagna vive con estrema serenità la sua stagione 2022 nel Civm, scevro com’è da ossessioni di risultato finale ma piuttosto proteso ad un costante miglioramento del feeling già buono con la propria Huracan V10 STE, curata magistralmente dalla HC Racing di Alessio Canonico.

L’edizione 2021 aveva detto decisamente bene al presidente della Scuderia Valle d’Itria, capace di issarsi fino ad un pregevole secondo posto di gruppo GT sullo stimolante percorso della Coppa Paolino Teodori.

Montagna arriva oggi a questa agognata salita con meno gare all’attivo sulla sua vettura, causa vicissitudini legate alla deprecabile mancanza di un serbatoio aggiornato, atteso ben 4 estenuanti mesi.

Sebbene il fabbisogno chilometrico funzionale al migliore sfruttamento della sua Lamborghini non sia stato coperto, l’imprenditore pugliese ambisce a costruire comunque una buona due giorni di gara, contando sulla piena sintonia con la HC Racing e sul suo spiccato gradimento del percorso.

Il pensiero di Francesco Montagna:

“Mi fa sempre estremamente piacere tornare ad Ascoli, gara che amo particolarmente e che ritengo sia magistralmente organizzata. Non ho ossessioni di risultato finale nel Civm, ma punto ad esprimermi al meglio in ogni tappa tricolore ed a raccogliere quanti più punti possibile. Con la HC Racing il feeling è totale, perché i lavori di adattamento fatti nel tempo sulla mia Huracan mi rendono più fluido ed incisivo alla guida. Sono fiducioso in un buon week end, gli avversari saranno tanti e quotati, ma il mio posticino al sole credo di potermelo ritagliare anche in questa occasione”.

61ª Coppa Paolino Teodori