Scuderie

La Sport Made in Italy in Portogallo per una nuova scalata al successo

Dopo la doppietta conquistata in Spagna, la scuderia romana punta ad un nuovo trionfo nella quarta prova del Campionato Europeo Montagna con Simone Faggioli, Fausto Bormolini e Andrea Bormolini.
Ufficio Stampa 15 Maggio 2015

Non è passata nemmeno una settimana dalla strepitosa doppietta realizzata in Spagna dalla scuderia Sport Made in Italy, grazie al terzo successo stagionale conquistato da Simone Faggioli davanti al compagno Fausto Bormolini, che il Campionato Europeo Montagna si appresta a tornare in azione nel prossimo week end. Il quarto appuntamento della serie continentale vedrà difatti i protagonisti delle cronoscalate sfidarsi per la conquista della 36° Rampa Internacional da Falperra, prestigioso e tradizionale appuntamento che avrà luogo nei pressi di Braga, in Portogallo.
La punta di diamante della scuderia romana, Simone Faggioli, si presenta nuovamente con i favori del pronostico al via della competizione: al volante della sua Norma M20 FC motorizzata Zytek e gommata Pirelli, il fuoriclasse fiorentino tenterà ancora una volta di consolidare la propria leadership in classifica, puntando a conquistare il quarto successo in altrettante gare.
Ma il compito non sarà di certo facile per il campione in carica, vista anche la presenza di una folta schiera di avversari tra cui l’agguerrito Fausto Bormolini, reduce dallo splendido piazzamento ottenuto in terra asturiana nello scorso weekend. Il pilota di Livigno si presenterà come di consueto ai nastri di partenza al volante della sua Reynard F.3000, con l’obiettivo di bissare la bella prestazione precedente e magari puntare al bersaglio grosso.
Al via della cronoscalata portoghese ci sarà però un terzo esponente della Sport Made in Italy: si tratta del giovane Andrea Bormolini, anch’egli in grande evidenza la scorsa settimana al volante della sua Osella PA21, tanto da riuscire a conquistare un ottimo settimo posto assoluto ed il successo nella classe CN 2000. Il talentuoso nipote di Fausto ha subito evidenziato una crescita evidente nella sua prima uscita stagionale, ed ora punta direttamente al vertice insieme ai compagni di scuderia.
Il percorso portoghese si snoda per un totale di 5200 metri per un dislivello complessivo di 272 metri: il record del tracciato appartiene allo stesso Simone Faggioli, con il tempo di 1m 50s 386 realizzato nell’edizione dello scorso anno, quando il pilota toscano conquistò il suo terzo successo nelle ultime tre edizioni. Dopo le verifiche tecniche di rito, nella giornata di Sabato 16 Maggio scatterà ufficialmente la manifestazione, con le sessioni di prove ufficiali che andranno a precedere le tre manche di gara, prima delle premiazioni che avranno luogo Domenica 17 Maggio alle ore 15:00.

36ª Rampa Internacional da Falperra