Cerca Cerca

Scuderie

La Catania Corse vince la classifica per Scuderie alla 59ª Salita dei Monti Iblei

Eccellenti prove di Samuele e Giovanni Cassibba e di Matteo D’Urso. Podio per Rosario Miano allo Slalom Rocca di Novara,

Ufficio stampa Scuderia Catania Corse 30 Agosto 2016

Catania – Ancora una giornata trionfale quella vissuta nello scorso weekend dalla Catania Corse e dai suoi 32 piloti presenti alla 59 Monti Iblei, gara valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna zona Sud e per il Campionato Regionale, che la scuderia catanese ha iniziato proseguendo sul solco tracciato negli ultimi quattro anni: vincendo! La parte del leone l’hanno fatta Samuele e Giovanni Cassibba, con quest’ultimo autore di una prova davvero maiuscola che lo ha portato sino al fino al sesto posto assoluto alle spalle del figlio Samuele, entrambi al secondo posto delle rispettive classi. Grande prestazione anche di Franco Corallo tra le auto storiche al volante della sua ammiratissima Alfa Gtam che ha portato alla vittoria del Terzo Raggruppamento! Eccellente anche la performance di Matteo D’Urso che ha piazzato la sua Radical sul terzo gradino del podio e 16° assoluto, proprio davanti al compagno di Scuderia Agostino Bonforte, secondo di classe; vittorioso tra le E1 1.6T Angelo Roberto Faro con la sua mostruosa Fiat Uno curata dal padre Concetto, al secondo posto della stessa classe il giarrese Giovanni Grasso, apparso in netta crescita; vittoria nella classe “oltre 3.0” dello stesso Gruppo E1 Angelo Bonforte; nella classe 2.0 invece terzo gradino del podio per Michele Alba. Vittoria nel Gruppo E1A per Antonio Lo Nigro, sullo stesso podio, ma sul terzo gradino è salito Olindo Cassibba; da applausi la prova di Salvatore Monzone, che con la sua Citroen Saxo si è imposto nel combattutissimo Gruppo N, con distacchi sull’ordine dei centesimi! E’ tornato dal Lussemburgo, dove vive e lavora, Angelo Barbagallo per andare a vincere nella classe E1A 1.4; terzo nella stessa classe Vincenzo La Pegna; quinto posto di classe per Biagio Corallo in A 1.6, stessa posizione di Marco Monaco tra le Bicilindriche, nonostante un piccolo miracolo: ha cambiato il motore tra la prima e la seconda manche! Due posizioni dietro a lui si è classificato Pippo Marino; in classe N 1.4, separati da poco più di tre decimi hanno chiuso al quarto e quinto posto di classe Antonio Lo Coco ed Orazio Arcidiacono; eccellente vittoria in classe E1N 1.4 per Salvo Cocimano, che dopo l’enorme lavoro fatto per organizzare la gara insieme alla associazione Pro Monti Iblei è stato gratificato dal risultato; il catanese trapiantato a Chiaramonte ha preceduto il compagno di Scuderia Mauro Vito. Terzo gradino del podio per Leonardo Sciuto in E1 A 1.4; buoni piazzamenti per Enzo Pappalardo, Mario Raciti e Cosimo Lazzaro. La sfortuna ha accomunato Adriano Scammacca, Salvatore Naselli, Antonio Leonardi e Gaetano Ribaldo, ritirati, mentre Antonino Cardillo ha completato una sola manche. Anche il maltese Joe Anastasi ha completato solo la prima manche, ma è stato coperto di applausi: il 70enne sportivo affrontava la sua settima Monti Iblei, mentre la sua associazione alla Catania Corse risale al lontano 1978!
Nel concomitante Slalom Rocca di Novara Rosario Miano è salito sul terzo gradino del podio, il saccense Pierluigi Bono ha vinto il Gruppo Bicilindriche, Giuseppe Alba secondo in S1 mentre Francesco Dalli Cardillo ha vinto la classe N 1.6. Piazzamenti per Salvatore Peraino e Rosario Nicoloso. Sfortunata la prova dio Giuseppe Faro, costretto al ritiro.

Ultime Gare Effettuate


Cerca un Calendario in Archivio

Se vuoi restare aggiornato metti
“Mi piace”
nella pagina Facebook