CEM Cronoscalate 44ª Col Saint Pierre  

La 44ª Col Saint Pierre aprirà domenica in Francia il CEM 2016

Partirà domenica, in terra francese, l'European Hill Climb Championship 2016 con la 44ª Col Saint Pierre a St Jean du Gard .
Cronosalite.it 13 Aprile 2016

È su un tracciato accorciato di un centinaio di metri, che gli animatori del Campionato Europeo della Montagna si affronteranno nella gara di apertura dell’European Hill Climb Championship 2016 sulle pendenze della 44ª Course de Côte du Col Saint-Pierre. Tutti presenti i migliori rappresentanti della disciplina.

Quintuplo vincitore consecutivo del prova francese, Simone Faggioli si presenta ancora una volta in veste di favorito. Al volante del suo Norma M20 FC, il pilota italiano, detentore del record della prova firmata in 2015 con un crono in 2’19” 545, dovrà guardarsi dal compatriota Christian Merli e dalla sua rinnovata Osella FA30 motorizzata RPE.

Merli2016

La colonia transalpina sarà rappresentata largamente con alla partenza le F3000 Reynard K02 di Fausto Bormolini e Renzo Napione, e l’Osella FA30 di Paride Macario.

Non saranno da meno i piloti francesi in cima alla lista dei pretendenti alla vittoria, al volante di vetture della classe CN+ con motori da 4 litri. Si ritroveranno a Saint-Jean-du-Gard le tre Norma di Nicolas Schatz, Sébastien Petit e Frantz Cyrille .

Tra i piloti francesi con le Reynard F3000 Geoffrey Schatz e Thomas Alban tenteranno di trarre il massimo dalle loro vetture.

La presenza italiana in questa gara francese del Campionato Europeo della Montagna, sarà arricchita dalle Osella CN-2000 di Marco Capucci e Andrea Bormolini, dal bolognese Fulvio Giuliani e la sua mostruosa Lancia Delta Evo che corre nella classe E2-SH oltre 3000, dal sardo Tonino Cossù con la sua fida Honda Civic Type R di gruppo A e dal trentino (di adozione) Antonino Migliolo, al debutto nel CEM, con la sua Mitsubishi Lancer EVO IX di Gruppo N.