Cerca Cerca

54ª Cronoscalata Svolte di Popoli

Il CIVM torna in Abruzzo alla 54ª Svolte di Popoli

La gara pescarese sarà settimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna dal 22 al 24 luglio. Pieno di iscritti e molta attesa nell’edizione del rientro in tricolore

ACI SPORT 21 Luglio 2016

Popoli (PE) – La 54ª Svolte di popoli dal 22 al 24 luglio sarà il settimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna, serie in cui la competizione abruzzese mancava dal 2006. La gara organizzata dall’ASD Svolte di Popoli in collaborazione con l’Automobile Club Pescara è valida anche per il Trofeo Italiano velocità Montagna sud. Molta attesa per il ritorno delle sfide tricolori sullo spettacolare tracciato che si snoda lungo i 7,530 Km che dalle porte della caratteristica Popoli si snodano fino al bivio di San Benedetto in Perillis, 450 metri più in alto, lungo una pendenza media del 6,30%. Intenso il lavoro dello staff d’organizzazione che si è trovato comunque pronto ed entusiasta ad accogliere in anticipo una prova di CIVM, originariamente attesa per il 2017. Gli iscritti hanno sfiorato quota 200, cifra che conferma l’ottimo trend del campionato 2016 e gratifica il lavoro di Svolte di Popoli ed AC Pescara. Il programma entrerà nel vivo venerdì 22 luglio con le operazioni di verifica che si svolgeranno dalle 14.30 alle 20, nel centro di Popoli. Sabato dalle 9.30 due manche di ricognizione sul tracciato, saranno anteprima delle spettacolari sfide dell’ottavo round di CIVM, a cui il Direttore di Gara Fabrizio Fondacci e l’aggiunto Marcello Cecilioni daranno il via alle 9.30 di domenica 24 luglio. La 54^ Svolte di Popoli si corre su due gare. La competizione pescarese è la prima della seconda parte del CIVM e sarà tappa decisiva per i pretendenti ai titoli tricolori ed a quelli di ogni gruppo e classe. Vogliono essere protagonisti assoluti in Italia quanto in Europa e sono i leader della classifica assoluta Simone Faggioli con la Norma M20 FC Zytek e Christian Merli su Osella FA 30 RPE. Il pluricampione fiorentino alfiere della Best lap è al comando di entrambe le serie ed anche del gruppo E2-SC con l’ufficiale biposto francese gommata Pirelli, con cui ha siglato due record consecutivi nelle ultime due prove tricolori ed è reduce da un altro successo continentale di domenica scorsa in Slovacchia. Non molla la presa ed è in testa al gruppo delle monoposto E2-SS il trentino di Vimotorport con la sempre più a punto monoposto del costruttore piemontese ed equipaggiata con coperture Avon,, che in Europa ha messo ben due sigilli, ma non è ancora riuscito a siglare una competizione della massima serie tricolore ACI. Grande contesa per il terzo posto nell’assoluta attualmente nelle mani del sardo Omar Magliona che torna in gara, dopo l’assenza forzata a Trento, con la Norma M20 FC Zytek con cui il driver sardo della CST Sport esordisce a Popoli, gara che non disputa da sei anni. Sempre più incalzante il catanese Domenico Cubeda che con l’Osella PA 2000 Honda ha collezionato due vittorie ed un secondo posto nelle ultime tre edizioni in Abruzzo ed è attualmente in testa alla classe delle due litri in gruppo E2SC. Il calabrese Domenico Scola è sempre più insidioso per tutti, dopo le ottime prove date all’esordio dall’alfiere Jonia Corse con la monoposto Osella FA 30 Zytek di classe regina. Più staccato ma sempre più in luce il giovane umbro Michele Fattorini, vincitore a Popoli nel 2015, che all’esordio al Bondone si è permesso il lusso di salire sul podio con l’Osella PA 2000 Honda con cui è ancora in apprendistato, viste le numerose novità trovate sull’ultima versione della aggiornata biposto che il driver Speed Motor cura in casa col Team Trentino. A difendere la seconda posizione di gruppo E2SS mira il trentino Adolfo Bottura su Osella FA 30 Zytek, con cui ha raggiunto un feeling costante e concreto. Terza presenza stagionale dopo la buona prestazione a Trento per il marchigiano Francesco Michea Carini, il portacolori della Trapani Corse che continua il suo proficuo apprendistato sulla Lola F.3000 di CMS Cars Racing. Di nuovo in gioco anche l’esperto e titolato trevigiano Denny Zaerdo che riprova l’esperienza sulla Lola F.3000, con cui si prenota un ruolo da protagonista. Tra le biposto di gruppo E2SC sotto i riflettori anche i siciliani papà e figlio Vincenzo e Francesco Conticelli, il giovane pilota che sulla Osella PA 2000 Honda sa sempre essere incisivo in classe quanto nelle parti alte della classifica assoluta. Papà Vincenzo capitalizza sempre la sua esperienza sulla potente Osella PA 30 Zytek. Nella classe 2000 delle monoposto di gruppo E2SS svetta il rientro del ragusano Samuele Cassibba, costantemente pungente sulla Tatuus F. Master con cui potrebbe attaccare la terza posizione di gruppo e contendere la leadership di classe al trentino Diego Degasperi sulla Lola Honda, reduce da un’ottima prova in casa sul Bondone, oltre al reatino Graziano Buttoletti ancora in apprendistato con la Dallara F. 3. Altre presenze da segnalare con le biposto quella dell’inossidabile Stanislao Bielanski sulla fidata Lucchini BMW e quella del ragusano Giovanni Cassibba che prosegue lo sviluppo dela Wolf CLW con motore Mugen. In gruppo CN le ottime prove di carattere date dal giovane calabrese Luca Ligato, il 22enne di Reggio Calabria che ha trovato un’intesa ideale con la Osella PA 21 EVO Honda ed in testa al gruppo ed anche alla classifica under 25 del CIVM. Sempre tenace e pronto all’assalto l’esperto potentino di AB Motorsport Achille Lombardi anche lui su Osella PA 21 EVO, ma con un conto maggiormente in sospeso con la sorte avversa. Il genovese Giancarlo Pedetti con la Norma, il rientrante ravennate Franco Manzoni con l’Osella PA 21 EVO, oltre all’esperto calabrese Emilio Scola che torna sulla Osella PA 20 BMW di classe 3000 su un tracciato che predilige. Sempre tra le biposto prototipo con motori derivati dalla serie, in Abruzzo prosegue l’evoluzione della Osella PA 21 spinta da motore BMW da 100 cc, che la Scuderia Valle D’Itraia sta sviluppando con il pilota fasanese Vincenzo Pezzolla. In gruppo GT rientro per il leader Lucio Peruggini sulla Ferrari 458 GT3 dopo l’assenza al Bondone, ma torna in campionato anche il siracusano Ignazio Cannavò con la Lamborghini Gallardo anch’essa in versione GT3 dopo la rivisitazione necessaria da parte di One Racing seguita alla sfortunata uscita a Morano. In seconda posizione di gruppo ed al comando della classe GT Cup arriva in Abruzzo il padovano Luca Gaetani, che sulla Ferrari 458 curata dalla RAM che usa per il primo anno, ha dato una prova più che convincente anche al Bondone. In cerca di riscatto e di intesa con il set up della Ferrari 458 Superchallenge l’altro padovano e Campione in carica Roberto Ragazzi. Sul fronte Porsche dopo il podio in casa ad Ascoli ci riprova Alessandro Gabrielli con la 911 GT3, ma anche il toscano della Pistoia Corse Guido Sgheri userà la sua esperienza sulla versione 996 della 911 di Stoccarda; stessa vettura per il pilota di Avezzano, che gioca in casa Roberto Tarquini. Vuole prendere il largo in gruppo E1-E2SH il teramano e campione in carica Marco Gramenzi e per farlo si affida alla certezza dell’Alfa 155 V6 con cui l’alfiere AB Motorsport comanda l’acceso gruppo. Sfida per il secondo posto tra il bolognese Manuel Dondi, che ha centrato finora tre successi e due secondi posti con la Fiat X1/9 in versione silhouette che il driver CST cura in proprio, con un altro driver e preparatore, Marco Iacoangeli. Il romano di Vimotorsport sempre incisivo con la BMW 320i, anche se sul Bonodne una panne elettrica ne ha frenato le meritate ambizioni. Riprende la caccia ai pinti di classe per il pesarese di Pergola Marco Sbrollini, dopo gli interventi necessari sulla Lancia Delta EVO seguiti alla sfortunata trasferta ad Ascoli conclusa per le conseguenze di un principio d’incendio. rientro in gruppo E2SH per il gentleman partenopeo della Scuderia Vesuvio Piero Nappi al volante della Ferrari 550 con cui sa essere sempre molto pungente. Torna della partita anche il teramano Roberto Di Giuseppe con l’ammirata Alfa 155 GTA, che nelle ultime apparizioni ha fatto però troppi capricci elettrici. In classe 2000 il pesarese del Team Racing GubbioFerdinando Cimarelli sulla sempre più a punto Alfa 156. Ma all’inseguimento diretto si è lanciato il tarantino dell’Apulia Corse Vito Tagliente con la Honda Civic. Rientra nella serie il vesuviano Luigi Sambuco con l’aggiornata Renault New Clio. E’ in vetta alla classe 1600 Turbo ma si spinge in alto anche nel gruppo il pugliese di Locorotodo Vitantonio Micoli con la sempre competitiva Renault 5 GT Turbo, dove in categoria è tallonato dal giornalista vicentino Emiliano Perrucca Orfei con la sempre più protagonista Citroen C3 Max della 2T Course & Reglage e curata dal Team Procar. Perucca Orfei anche a Popoli realizzerà le apprezzate dirette web su automototv per vivere dal campo di gara le emozioni del CIVM. Nella stessa classe il pugliese Angelo Cardone difenderà il terzo posto con la Renault 5 GT Turbo e l’umbra Paola Pasqucci continuerà l’arrampicata in classe con la MINI John Cooper Works. In classe 1600 è saldamente al comando Giuseppe Aragona il pilota calabrese di Villapiana ha messo a segno ogni presenza in campionato sulla Peugeot 106 che cura papà Franco, ma a Popoli è presente il diretto inseguitore Rino Tinella. Il bravo pilota fasanese sulla sviluppata Peugeot 106, ma mira in alto anche il pesarese della Scuderia Catria Maurizio Contardi con la Honda Civic in ottima messa a punto. Ai punti di classe1400 mira certamente il reatino Bruno Grifoni che ha messo nuovamente la coppa di categoria nel mirino. In gruppo A Gabriella Pedroni sulla Mitsubishi Lancer EVO cercherà in ogni modo di rinsaldare la leadership di gruppo e di classifica Dame, reduce dall’ottimo successo ad Ascoli e dal secondo posto che è valso una vittoria in casa al Bondone dietro una world rally car. Ma sulla strada della lady trentina ci sarà l’esperto rallista di casa Lucio Petrocco con la sua Subaru Impreza di classe regina. Pronto a portare l’affondo c’è il catanese della Scuderia Etna salvatore D’Amico, campione 2015 con la Renault New Clio con cui è in perfetta intesa e saldamente al comando della classe 2000. Torna in Abruzzo anche il pluricampione altoatesino della Scuderia Mendola Rudi Bicciato per rinsaldare il comando in gruppo N con la Mitsubishi Lancer EVO, dopo due gare dove ha guadagnato punti importanti ma non gli sperati successi assoluti per del motore ancora da rodare. In classe 1600 si presenta buona l’occasione per il lucano Rocco Errichetti su Peugeot 106 per raggiungere l’assente piemontese Giovanni Regis in vetta alla classe e allungare per il secondo posto di classe. Ma avversari ostici saranno certamente il pilota di casa Massimo Di Domizio su Citroen Saxo, o gli abruzzesi Mattia Fasciano e Domenico Rossi sulle Peugeot 106. Non conosce tregua l’appassionate sfida tutta pugliese di Fasano per il gruppo Racing Start RSTB, con le MINI John Cooper Works sovralimentate torneranno a sfidarsi Ivan Pezzolla, passato in testa dopo i successi di Ascoli e Trento, contro Oronzo Montanaro, che spera di aver risolto dei problemi alla vettura presentatisi nella Marche, poi il sempre più pressante Giacomo Liuzzi, arrivato a campionato iniziato ma subito incisivo ed ora terzo. In RS, tra le vetture con motorizzazioni aspirate, il reatino Campione in carica Antonio Scappa sulla Renault Clio DP Racing mira ad allungare, ma il poliziotto salernitano Giovanni Loffredo non ci sta e ad ogni presenza lo ha fatto vedere sulla Honda Civic. Terzo sempre più incomodo è il fasanese Giovanni Angelini anche lui su Renault New Clio e sempre in posizioni di vertice, come come il corregionale Francesco Perillo su vettura gemella. Mentre un altro fasanese Francesco Savoia è saldamente in testa alla classe 1.6 con la Peugept 106 e ambisce alle parti alte del gruppo. Ma Popoli è gara di casa per l’esperto pescarese Roberto Chiavaroli che torna sulla Renault New Clio. In Racing Start Plus tra le vetture turbo Andrea Marchesani con la Volkswagen Polo GTI, anche in casa punta ad un ruolo di vertice. Ma si registra una congrua presenza in rosa con le MINI John Cooper Works, dove l’umbra Deboarh Broccolini vuole essere sempre più protagonista e leader, la milanese di Elite Motorsport Testimonial della Fondazione per la ricerca contro la fibrosi cistica Rachele Somaschini continua ad accumulare punti, ma in casa arriva anche Maria Giulia De Caintis. Il pugliese Andrea Palazzo, attualmente secondo, potrebbe però tentare l’assalto alla vetta.Tra le aspirate se Giuliano Pirocco anche per la gara di casa ha scelto la Honda Civic con cui ha vinto ad Ascoli, l’aquilano Serafno Ghizzoni si candida ad allungare in testa con al Renault New Clio con cui è in perfetta intesa.

Classifiche di CIVM dopo sei appuntamenti:
Assoluta: 1 Faggioli p 80; 2 Merli 60; 3 Magliona 45,5; 4 Cubeda; 43; 5 Scola 38 .
Gruppi E2SS: 1 Merli 80; 2 Bottura 45; 3 Scola 34; 4 Cassibba S. 33; 5 Degasperi 30.
E2SC: 1 Faggioli 80; 2 Magliona 56,5; 3 Cubeda 52;5; 4 Fattorini 44; 5 Bruccoleri 40.
CN: 1 Ligato 91; 2 Lombardi 64,25; 3 Iaquinta 47,25; 4 Nappi 16; 5 Turatello 15.
GT: 1 Peruggini 80; 2 Gaetani 58,5; 3 Ragazzi 44; 4 Cannavò 34; 5 Mauro 22.
E1-E2SH: 1 Gramenzi 84,5; 2 Dondi 45; 3 Iacoangeli 44; 4 Micoli 23 e Di Giuseppe 23.
A: Pedroni 95; 2 D’Amico 71; 3 Parlato 41; 4 Digiambattista 22; 5 Nones 20.
N: Bicciato 85; 2 Errichetti 49; 3 Regis 35,5; 4 Miccolis 25; 5 Migliuolo 20.
RS RSTB: 1 Pezzolla 77,5; 2 Liuzzi 63,5; 3 Montanaro 62; 4 De Matteo 37,5; 5 D’Aguanno 27.
RS: 1 Scappa 86,5; 2 Loffredo 54; 3 Angelini 41; 4 Savoia 31; 5 Perillo 29,5.
Bicilindriche: 1 Ferragina 48,5; 2 Mercuri 42,5; 3 Morabito 36,5
C.I. Energie Alternative: 1 Gonnella 95; 2 Amodeo 61; 3 Roncali Polo 51

Calendario CIVM 2016: 29 aprile – 1 maggio 26° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 13-15 maggio 59^ Coppa Selva di Fasano (BR); 27-29 maggio 47^ Verzegnis – Sella Chianzutan (UD);10-12 giugno 6^ Salita Morano – Campotenese (CS); 24 – 26 giugno 55^ Coppa Paolino Teodori (AP); 1-3 luglio luglio 66^ Trento – Bondone (TN); 22-24 luglio 54^ Svolte di popoli (PE); 5-7 agosto 18^ Cronoscalata del Reventino (CZ); 19–21 agosto 51° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 16-18 aprile, 58^ Monte Erice (TP); 23 – 25 aprile 62^ Coppa Nisena (CL); 7-9 ottobre 34^ Pedavena – Croce D’Aune (BL).

Ultime Gare Effettuate


Cerca un Calendario in Archivio

Se vuoi restare aggiornato metti
“Mi piace”
nella pagina Facebook