Scuderie

Grande giornata per la Catania Corse ad Erice, con Andrea Currenti che si laurea Campione Italiano Bicilindriche

Scuderia Catania Corse 26 Ottobre 2020

Catania – In questo davvero “anomalo” 2020 all’unica cronoscalata disputata in Sicilia, la 62° Monte Erice, sono stati “solo” 11 i piloti della Catania Corse che hanno partecipato. E’ stata una giornata decisamente esaltante, soprattutto per il titolo italiano bicilindriche conquistato da Andrea Currenti, autore di una prestazione mostruosa, con distacchi sull’ordine dei sette secondi a manche ad avversari di tutto rispetto: il titolo italiano corona una stagione dominata sin dall’inizio. Da sottolineare anche la vittoria di Davide Ignaccolo in Prod. S 1.4, soprattutto perché Davide ha partecipato a tutte le gare del CIVM ed ha maturato una esperienza preziosissima che sta mettendo a frutto nel migliore dei modi.

Nelle bicilindriche buona la prestazione di Antonino Materia al debutto nel CIVM, fermato in gara due da un problema tecnico; dominio di Salvatore D’Avola in RS Plus 1.4, così come ha fatto Alessandro Cappello in Prod E 1.4, mentre Marco Belfiore si è piazzato al secondo posto della N 1.6 e Filippo Cardillo (A 1.6) sul terzo gradino del podio. Vittoria con grande margine anche per Ivan Tudisco in E1 2.0, anche se il pilota catanese non era soddisfatto del risultato, rallentato dal set up in gara uno e dal malfunzionamento del cambio al volante nella seconda frazione di gara; per la famiglia Cassibba due secondi posti: in E2Sc 1.0 per il figlio Samuele e nella classe 3.0 dello stesso gruppo per Giovanni Cassibba, che si è anche girato in gara due. Terzo posto di classe per l’unico rappresentante della Scuderia tra le auto storiche, Nello Fisichella.


Cerca un Calendario