Piloti

Federico Raffetti, bis di Classe a Gubbio

Il bresciano conserva di misura la leadership del Gruppo RS 2 litri
Ufficio Stampa 29 Agosto 2022

Ripartenza tosta per Federico Raffetti nel Campionato Italiano Velocità Montagna 2022 con la Mini Cooper preparata da Abete Cars Racing. Dopo quattro settimane senza competizioni non era facile scacciare il fantasma dell’errore al Nevegal (toccata di una chicane) che ne aveva compromesso la prestazione globale. Ma il driver bresciano, per la prima volta con i colori della scuderia Ateneo, ha affrontato con la giusta determinazione il 57° Trofeo Luigi Fagioli a Gubbio, vincendo entrambe le gare in Classe RDS 2.0.

Tra la prima e la seconda salita minima la limatura al ribasso (2’20’’80 e 2’20’’15), sintomo di ferreo controllo al volante, preferendo non azzardare rischi vista l’importanza del risultato. “Ho guidato di testa – sottolinea Federico – per non commettere errori. Era fondamentale ripartire pulito e quindi sono soddisfatto”. In Gara 1 primo anche di Gruppo Racing Start fino a 2 litri di cilindrata, in gara 2 secondo con il rivale Cicalese che ha potuto capitalizzare un punteggio di Classe maggiore. Tuttavia Raffetti conserva per 6 punti la leadership di Gruppo e guarda con fiducia agli ultimi due appuntamenti stagionali in sequenza a settembre, 64ª Monte Erice e 67ª Coppa Nissena. “Sarà una bella lotta sino alla fine, con grandi stimoli per far bene. Ringrazio gli sponsor e i tecnici che supportano il mio programma. Possono star sicuri che darò il massimo per ripagare la loro fiducia”.

57° Trofeo Luigi Fagioli