Cerca Cerca

Scuderie

Bilancio positivo per la Speed Motor al Trofeo Ludovico Scarfiotti

OTTAVO PIAZZAMENTO ASSOLUTO (E TERZO DI GRUPPO) PER MICHELE FATTORINI SU OSELLA FA 30, NUOVO DOMINIO DELLA LANCIA DELTA DI MARCO SBROLLINI NELLA E1 ITALIA E SECONDO POSTO DI CLASSE ALL’ESORDIO IN ASSOLUTO PER IL TUDERTE ALESSANDRO ALCIDI CON L’OSELLA PA 21 JRB

Ufficio stampa 22 Maggio 2017

SARNANO – Dopo la vittoria “morale” del sabato, con la donazione dell’assegno di 1000 euro alla locale amministrazione comunale, la scuderia Speed Motor torna con altri successi agonistici dalla 27esima edizione del trofeo “Ludovico Scarfiotti”, seconda tappa del Campionato Italiano di Velocità in Montagna (Civm) 2017, disputatasi sugli impegnativi 8877 metri (in salita unica) che da Sarnano conducono a Sassotetto. E se le prove ufficiali sono state sciupate dal maltempo, almeno la domenica si è rivelata atmosfericamente favorevole. Al debutto stagionale, Michele Fattorini ha condotto l’Osella Fa 30 all’ottavo piazzamento assoluto con il tempo di 4’08”80, superiore di appena 58 centesimi a quello dell’Osella Pa 21/S Evo di Achille Lombardi. Per il 27enne pilota di Porano, anche il terzo posto nel gruppo E2-SS e nella classe 3000, dietro le altre Osella Fa 30 di Christian Merli e Domenico Scola. “La vettura era stata “scesa” soltanto giovedì e il tempo cattivo ci ha di fatto impedito di testarla in prova – ha commentato Fattorini – per cui va bene così. Dobbiamo ancora lavorare sull’Osella, ma sono molto fiducioso”.

Nuovo trionfo per Marco Sbrollini con la sua Lancia Delta Evo: il 40enne di Pergola è leader nella E1 Italia, fermando il cronometro a 4’38’04” e precedendo di 5” netti il compaesano Ferdinando Cimarelli su Alfa Romeo 156. Sbrollini aggiunge così altri 20 preziosissimi punti in classifica. “Una volta spazzate via pioggia e nebbia – ha dichiarato Sbrollini – c’era soltanto il fondo un tantino umido nella parte finale del tracciato, ma niente di particolare. Comunque sia, ho preferito una tattica utilitaristica, ovvero finalizzata al piazzamento senza rischiare oltre il dovuto, anche perché domenica prossima si corre ancora per l’italiano a Verzegnis e l’auto deve essere a puntino per una battaglia che si preannuncia assai più serrata”. In E2-SC, rimarchevole la “prima volta” in assoluto del tuderte Alessandro Alcidi sull’Osella Pa 21 Jrb: secondo posto nella classe 1000 con il tempo di 4’37”43 dietro alla pari vettura del dominatore, il fasanese Ivan Pezzolla e sesto posto nel raggruppamento, mentre Alessandro Allegrezza Giulietti – al volante dell’altra “Osellina” – si è piazzato quinto di classe in 5’13”34.


Cerca un Calendario in Archivio