Piloti

Antonio Scappa: “Il primo amore non si scorda mai”

IL PLURITITOLATO PILOTA REATINO RITORNA AL SUO PRIMO GRANDE AMORE, LA PEUGEOT, CALANDOSI NELL’ABITACOLO DELLA 308 GTI PER TENTARE L’ASSALTO AL TITOLO RACING START
RacingPressNews 21 Maggio 2021

SARNANO – Il CIVM – Campionato Italiano Velocità della Montagna, riaccende i suoi riflettori dopo la lunga pausa invernale. Oggi, venerdì 21 maggio infatti, con la giornata dedicata alle verifiche tecnico-sportive si da il via al 30° Trofeo Lodovico Scarfiotti, prima tappa del tricolore della Montagna by ACI Sport.

Il 6 volte campione italiano Antonio Scappa, dopo aver arricchito il suo palmares con i titoli in RS+ e RS Diesel, ed aver fatto alcune sporadiche apparizioni in E1 Italia, torna a cimentarsi nella categoria che più lo ha visto dominare, quella destinata alle vetture di stretta derivazione di serie, le Racing Start. Un ritorno alle origini, per il portacolori della Scuderia Best Lap, vestendo la tuta di un marchio automobilistico a lui caro, quello della Peugeot.

«Il primo amore non si scorda mai – spiega l’esa-campione italiano della montagna – e sono veramente felicissimo di poter tornare alla guida di una vettura Peugeot, marchio a cui sono legato emotivamente per i tanti bei ricordi con la piccola 106 dei miei esordi, ma anche perché è un grande marchio in cui credo molto dal punto di vista commerciale, tanto da legare la mia attività commerciale, la +Autoservice, che appunto è concessionario autorizzato del gruppo PSA.
Ma sentimentalismi a parte, attualmente credo che la Peugeot 308 GTi sia, senza ombra di dubbio, la vettura più performante della categoria. Tale è la fiducia in questa vettura, che mi spingo a dire che, qualora non dovessi ottenere i risultati prefissati, dovrò assumermi tutte le responsabilità come pilota!
La novità tecnica di questo 2021 è sicuramente l’introduzione della gomma stradale nel gruppo Racing Start. Una scelta coraggiosa da parte della Federazione, e a discapito di quello che ho sentito in inverno da molti colleghi, credo sia una scelta sensata, che metterà ancora più in evidenza le qualità del pilota. Le gomme slick in salita, probabilmente, ma è sol un mio pensiero, con questo tipo di vetture, non sono sfruttabili appieno, in quanto troppo prestazionali per le sollecitazioni di una cronoscalata. Con le “stradali” vincerà chi sarà in grado di gestirle meglio. Nei pochissimi chilometri percorsi nei test precampionato, ho notato che questo pneumatico è prontissimo già nei primi metri, ma se non gestito correttamente, man mano che si fa strada, la prestazione decade in maniera netta. La sfida tecnica non sarà solo quella di andar forte, ma soprattutto quella di mantenere il giusto ritmo, soprattutto nelle fasi iniziali della salita, senza stressare tropo gli pneumatici.
Questo weekend della Sarnano-Sassotetto, percorso quest’anno allungato a 9.977 metri, è un tracciato “vero” da montagna, con una pendenza media del 7,92%, un dislivello di 783 metri, e formato da curvoni veloci e alcuni tratti di misto molto guidato, permetterà a me a tutta la DP Racing di patron Claudio De Ciantis, che anche quest’anno mi darà il suo supporto tecnico adeguato, di comprendere al meglio il comportamento di tutto il pacchetto vettura-pneumatici.
Detto ciò, non mi resta che augurare e augurarmi che vinca il migliore, sempre nel massimo rispetto dei valori della sportività e della correttezza. Buon CIVM a tutti».

Sarà possibile seguire le due manche di prova e la salita unica di gara del 30° Trofeo Scarfiotti Sarnano-Sassotetto, in live streaming sulla pagina Facebook del Campionato Italiano Velocità Montagna, e dalle 17.30 di domenica 23 maggio, in differita televisiva su ACI Sport TV, canale 228 della piattaforma satellitare di Sky.

30° Trofeo Scarfiotti Sarnano-Sassotetto