Cronoscalata del Santuario 2015

A sorpresa “Claudio 65” il miglior tempo nelle prove della 2ª Cronoscalata del Santuario

A sorpresa la più veloce nelle prove ufficiali è la Porsche di “Claudio 65” Riolo (Bogani) grande favorito della vigilia è uscito di strada subito dopo il via coinvolgendo due spettatori – Tra le vetture moderne miglior tempo alla Gloria di Rotolo – Domani il via alle ore 10
Ufficio Stampa 10 Ottobre 2015

Cefalù – E’ stata a sorpresa la Porsche 911 del palermitano Claudio La Franca, alias “Claudio 65” a chiudere al comando la doppia sessione di prova della seconda edizione della Cronoscalata del Santuario, meglio nota come Cefalù-Gibilmanna, prova conclusiva del Campionato Italiano Velocità in Salita Autostoriche, che si correrà domani con inizio alle ore 10. Il portacolori della Trinacria Corse a bordo della vettura di Stoccarda preparata da Guagliardo ha staccato il miglior tempo in 7’41”24 alla media di 92 km/h. Alle sue spalle l’altra Porsche 911 del cefaludese Piero Vazzana, staccata di quasi sei secondi, e la possente BMW 635 condotta magistralmente da Pippo Savoca per i colori della Scuderia Valdelsa.
Il favorito della vigilia, il cerdese Totò Riolo, è stato protagonista di una uscita di strada, che ha coinvolto due spettatori. La sua Bogani-Alfa Romeo 3000 a causa di un problema meccanico è finita fuori dalla carreggiata subito dopo il via provocando ad una spettatrice, prontamente soccorsa, una frattura ad un piede. Le prove sono poi regolarmente proseguite. Poca fortuna anche per l’Osella di Barbaccia, che dopo aver fatto registrare il secondo tempo nella prima salita si è dovuto fermare nella seconda, risultando lo stesso il più lesto nel 4° Raggruppamento. Lo seguono nella teorica classifica delle prove ufficiali la BMW 320 di Francesco Avitabile (Scuderia Vesuvio), la Porsche di Natale Mannino (Festina Lente) e l’Alfa Romeo GTA di Antonio Stagno (Island Motorsport), il più veloce nel 1° Raggruppamento, nel quale ha sopravanzato la BMW di Fullone. Tra i primi dieci tempi del sabato quelli della BMW di Diana, della Lucchini di Munafò e della Porsche di Bellomare (Scuderia Pegaso).
L’edizione 2015 della Cronoscalata del Santuario è come ormai consuetudine organizzata in simbiosi dall’Automobile Club Palermo, e dal “Comitato Promotore i Normanni”, con il decisivo sostegno del Comune di Cefalù e della Città Metropolitana di Palermo.
I migliori tempi di oggi:
AUTOSTORICHE: “Claudio 65” (Porsche) in 7’41”24; 2. Vazzana (Porsche) 7’47”21; 3. Savoca (BMW 635) 7’50”14; 4. Barbaccia (Osella) 7’50”69; 5. Avitabile (BMW 320) 7’54”47; 6. Mannino (Porsche) 7’55”67; 7. Stagno (Alfa Romeo GTA) 7’56”96; 8. Diana (BMW M3) 8’03”97; 9. Munafò (Lucchini) 8’05”83; 10. Bellomare (Porsche) 8’06”01.
“MODERNE”: Rotolo (Gloria) 7’25”60; 2. Vara (Renault Clio) 7’33”25; Martorana (Renault Clio) 7’45”31; 4. Pizzo (Citroen) 7’54”98.