Scuderie

Nuova strepitosa doppietta targata Sport Made in Italy nel Campionato Europeo Montagna

Nella 36° Rampa Internacional da Falperra, Simone Faggioli conquista l’ennesimo trionfo davanti a Fausto Bormolini. Ottima prova del giovane Andrea Bormolini, vincitore nella classe CN 2000. Momenti di gloria. La scuderia Sport Made in Italy colleziona un altro week end da sogno e piazza la sua seconda doppietta consecutiva nel Campionato Europeo Montagna.
Ufficio Stampa 19 Maggio 2015

Nella 36° edizione della Rampa internacional da Falperra, quarto appuntamento stagionale svoltosi nei pressi di Braga (Portogallo), Simone Faggioli ha messo in riga ancora una volta tutti i propri rivali, precedendo nella classifica assoluta il compagno di squadra Fausto Bormolini.
Il pluricampione toscano, al volante della sua Norma M20 FC motorizzata Zytek e gommata Pirelli, ha centrato un vero e proprio en-plein, dominando tutte e tre le manche di gara e facendo registrare anche il nuovo record assoluto della tracciato con lo strepitoso crono di 1’49”364, abbassando così di oltre un secondo il precedente primato da egli stesso realizzato nell’edizione dello scorso anno. Per il fuoriclasse della Sport Made in Italy si tratta del quarto successo in carriera ottenuto nella cronoscalata portoghese, ma soprattutto del quarto trionfo in altrettante gare disputate nel 2015: un risultato che gli permette di consolidare la propria leadership in un campionato sin qui da incorniciare.
Ma il folto pubblico accorso come di consueto lungo i 5200 metri dell’impegnativo percorso portoghese ha potuto applaudire anche la grande prestazione di Fausto Bormolini: l’esperto pilota di Livigno ha infatti conquistato la piazza d’onore al volante della sua Reynard F.3000, bissando il risultato ottenuto la settimana scorsa in Spagna e confermandosi grande interprete di questo tracciato.
Ma le soddisfazioni per la Sport Made in Italy non sono finite qui, in quanto Andrea Bormolini (nipote di Fausto) ha anch’egli replicato la prestazione ottenuta pochi giorni prima in terra asturiana, conquistando un eccellente settimo posto assoluto che gli è valso il successo nella competitiva classe CN 2000, al volante della sua Osella PA21: un piazzamento che ha confermato il positivo trend di questo inizio stagione per la scuderia romana, capace di affermarsi insieme ai suoi piloti costantemente ai vertici del panorama continentale delle cronoscalate.

36ª Rampa Internacional da Falperra