Team

Mini Challenge ultima tappa a Monza

EPILOGO DEL MINI CHALLENGE 2020 SULLA PISTA DI MONZA: NELLA CATEGORIA “PRO”, ALESSIO ALCIDI DIFENDE IL SUO SECONDO POSTO, MA ANCHE FILIPPO BENCIVENNI E DANIELE PASQUALI HANNO I LORO OBIETTIVI DA REALIZZARE
Claudio Roselli 15 Ottobre 2020

Atto conclusivo all’autodromo di Monza, da venerdì 16 a domenica 18 ottobre, per un Mini Challenge 2020 che ha già emesso in anticipo i suoi verdetti, con Gustavo Sandrucci al terzo titolo consecutivo nella categoria “Pro” e Giorgio Amati campione della “Academy”. I tre piloti della Speed Motor impegnati nella “Pro” saranno presenti anche all’ultimo appuntamento stagionale, perché comunque ognuno ha un proprio obiettivo da portare in fondo. Il principale è quello di Alessio Alcidi (Mini Roma by Caal Racing), che ha intenzione di far diventare definitivo il secondo posto in classifica: per il tuderte costituirebbe il miglior risultato di sempre, dopo un paio di terzi piazzamenti negli anni passati. Alcidi ha 75 punti e gli avversari più vicini sono Ivan Tramontozzi, a quota 60 e Tobia Zarpellon a 59.

“Ci proviamo come sempre – ha detto alla vigilia Alcidi – sperando che non vi siano imprevisti. I diretti concorrenti alla piazza d’onore sono tutti lì, pronti ad approfittare della situazione, quindi bisognerà stare con la guardia alta”. Ottavo in graduatoria a 43, con la possibilità di guadagnare qualche posizione, è Filippo Bencivenni (Melatini Racing), che quest’anno ha diviso la vettura con Paolo Maria Silvestrini; il giovane bolognese spera di concludere al meglio un’annata di esordio nella “Pro” che è servita per fare esperienza, ma che non ha prodotto un risultato di particolare rilievo. Infine Daniele Pasquali (A.D. Motor by Caal Racing), 12esimo con 22 punti, ma che già adesso ha un bilancio migliore rispetto a quello della passata stagione: “In ogni pista nella quale ho gareggiato sono sempre andato a punti – ha ricordato l’altro “driver” bolognese – e inoltre in più di una circostanza mi sono anche divertito. Da Monza non voglio quindi tornare a mani vuote: magari, mi auguro vivamente che non piova, perché è un circuito nel quale il fondo asciutto diventa più che mai fondamentale per fare bene”. Prove libere alle 9 e qualifiche alle 17.20 di venerdì 16 ottobre, gara 1 alle 13 di sabato 17 e gara 2 alle 11 di domenica 18.

Prossime gare in Calendario

pubblicita300


Cerca un Calendario