Piloti

Michele Mancin domina la classe nella 46ª Verzegnis – Sella Chianzutan

Il portacolori di Mach 3 Sport piazza una doppietta che stende l'agguerrita concorrenza in terra friulana al termine di una accesa lotta con l'Honda Civic di Bommartini.
Ufficio Stampa 20 Maggio 2015

Rivà (Ro), 20 Maggio 2015 – Era chiamato ad una prestazione maiuscola e Michele Mancin non ha di certo tradito le attese andando a dominare la classe A1600 alla Cronoscalata Verzegnis – Sella Chianzutan, secondo round dell’Austrian Hill Climb Championship 2015.
Il driver di Rivà, in gara con la consueta Citroen Saxo gruppo A sotto l’insegna della scuderia patavina Mach 3 Sport, ha sfruttato al meglio la ghiotta occasione fornita da un evento amico che spesso lo ha visto trionfare su queste strade.
Al termine di uno spettacolare testa a testa con il veronese Bommartini, su Honda Civic, Mancin ha collezionato il bottino pieno rientrando dalla terra friulana con il massimo dei punti acquisibili.
Anche nell’edizione di quest’anno il meteo ha cercato di rimescolare le carte rovesciando una pioggia incessante nella giornata di Venerdì per poi allentare la morsa Sabato e Domenica.

“Fin dalle prove siamo balzati al comando” – racconta Mancin – “mantenendo salda la testa della classifica ma ci siamo resi subito conto che il nostro avversario più ostico sarebbe stato Bommartini con la sua Honda Civic che ci tallonava davvero da molto vicino mentre i riscontri cronometrici ci dicevano che gli altri quattro concorrenti non ci avrebbero dato troppi problemi”.

Si inizia con gara 1 dove Mancin parte con il piede giusto andando a segnare il miglior tempo in 3’16”91 con Bommartini che si candida nella rosa dei pretendenti al successo finale staccando un ottimo 3’17”10.
Il risicato margine, di poco meno di due decimi di secondo, non poteva far dormire sonni tranquilli al portacolori di Mach 3 Sport che nella prima salita lamentava una piccola noia alla frizione.
Arginato il problema Mancin si lancia a testa bassa in gara 2 riuscendo ad avere ancora ragione di Bommartini, per due soli centesimi di secondo, siglando così il primato alla Verzegnis – Sella Chianzutan 2015.
Alle spalle dei due sono rimaste solo le briciole con il terzo classificato che accusa un passivo di sette secondi.
In ottica campionato opaca prestazione per l’austriaco Ritzberger, staccato di oltre dieci secondi con la sua Peugeot 306.

“Al termine di una elettrizzante lotta con Bommartini abbiamo colto il successo” – aggiunge Mancin – “con la nostra Saxo che, a parte un piccolo guasto alla frizione brillantemente risolto dai ragazzi di Mach 3 Sport, si è dimostrata ancora una volta molto competitiva. È stata davvero una lotta molto dura vissuta su distacchi davvero minimi ma siamo riusciti a far nostre entrambe le manche di gara incamerando il massimo dei punti disponibili nella nostra classe. Il ritardo di Ritzberger, abbastanza in ombra in questa occasione, ci lancia ulteriormente avanti nella serie austriaca. Bene anche nella classifica di gruppo dove abbiamo chiuso nella top ten con un buon ottavo posto assoluto. Speriamo che questo trend positivo continui così”.

46ª Verzegnis – Sella Chianzutan