Piloti

Loffredo su Peugeot vince al 56° Trofeo Luigi Fagioli

Il poliziotto salernitano ha regalato ancora un successo di classe a Re D'Italia Art con il primato in gara 2 nella Racing Start Plus
Francesca Perrone 1 Agosto 2021

Gubbio (PG) – Giovanni Loffredo ha vinto a Gubbio. Il pilota salernitano di Re D’Italia Art al volante della Peugeot 308 TCR, si è imposto nella classifica di Racing Start Plus Cup. L’alfiere Scuderia Vesuvio ha attaccato e portato l’affondo in gara 2, dopo una prima salita in affanno per via di capricci del meteo che hanno rimescolato le strategie e le scelte di set up.

Il poliziotto in servizio Sarno, ha raggiunto un nuovo successo sulla cronoscalata Gubbio-Madonna della Cima con un tempo di 2,00.31, con la vittoria nella categoria Racing Start Plus in gara 2.

Una competizione agonista degna di menzione quella di Giovanni Loffredo che continua a collezionare punti preziosi e successi in vista del traguardo finale del CIVM.

Il feeling con l’auto francese in versione TCR e curata da DP Racing continua a manifestarsi nelle cronoscalate e per il driver, affiancato da Re D’Italia Art, i risultati ottenuti fino ad ora mantengono viva la speranza di concludere il Campionato Italiano Velocità Montagna in maniera più che soddisfacente.

A caldo, a conclusione delle due gare per il 56° Trofeo Luigi Fagioli, Giovanni Loffredo ha dichiarato soddisfatto: “C’è stato l’errore della prima manche, siamo saliti con le gomme da bagnato in un tracciato totalmente asciutto. Ci può stare, purtroppo di questi errori capitano. Nella seconda manche la macchina era, invece, perfetta; ciò che avevamo valutato ieri come setup per sistemarla è stato perfetto e abbiamo fatto ‘100 100’. È uscito un bel tempo, perché qui a Gubbio fare due netti comincia ad essere difficile. Sono contento anche oggi, lo dico sempre, l’importante è vincere una delle due gare e poi vediamo cosa succede a fine anno”.

56° Trofeo Luigi Fagioli