Slalom

La pioggia stravolge la prima manche a Campobasso

Antonino Sbaratta ha vinto la prima manche sotto la pioggia. Il brutto tempo ha condizionato la prima salita del Battistini con i big in gara fuori dai giochi sotto il diluvio.
Ufficio Stampa 24 Maggio 2015

Partiti i primi concorrenti sotto un cielo grigio, la pioggia, di minuto in minuto più battente, è stata la protagonista della prima manche della 23esima edizione dello Slalom Città di Campobasso. Una manche ricca di colpi di scena.
Il miglior tempo lo sigla Salvatore Venanzio che, guidando ad asfalto ormai bagnato la sua Radical RS4, abbatte però un birillo e scivola in quarta posizione, sotto un podio su cui salgono i concorrenti riusciti a partire quando la pioggia stava cominciando a scendere ed il percorso era ancora relativamente asciutto. Sul gradino più alto, a fine prima manche, sale così Antonino Sbaratta che, al volante di una Citroen Saxo, conclude con il tempo di 3’24” e 40 centesimi. Alle sue spalle, a 69 centesimi, Walter Meneghetti su Peugeot 106; terza piazza per Michele Di Gioia su Fiat 127 a quasi quattro secondi. Fabio Emanuele rompe un semiasse della sua Osella PA 9/90 all’11esima postazione di rallentamento e non conclude la prova rimandando i giochi.