Scuderie

Il FIA European Hill Climb riapre nel segno di Faggioli

Anche la stagione 2015 del CEM si apre con la vittoria assoluta (con record) del pluricampione toscano Simone Faggioli. La vittoria di Capucci e la piazza d’onore di Pitorri completano l’ottimo week end.
Ufficio Stampa 15 Aprile 2015

Era atteso da tutti come il potenziale vincitore della prima prova del CEM 2015 in programma in territorio francese alla Co Du St. Pierre e lui non ha voluta deludere i suoi sostenitori. Simone Faggioli, pilota della Sport Made in Italy, ha infatti sbaragliato il campo facendo segnare anche il record del tracciato in occasione della prima manche di gara con il tempo di 2’19”545, andando ad infrangere il precedente record del tracciato da lui stesso siglato. Al debutto in una gara ufficiale con le nuove coperture Pirelli, il toscano ha sfruttato al 100% il mix prestazionale gomme-vettura portando sul gradino più alto del podio la sua ammiratissima Norma M20 FC andando progressivamente a far segnare tempi sempre migliori, manche dopo manche. Allo start della seconda manche, quando l’obiettivo era di ritoccare ulteriormente il record del tracciato Faggioli ha accusato qualche piccolo problema elettrico nella prima parte del tracciato che pur precludendogli la possibilità di migliorare il suo precedente crono non gli impediva di conquistare la vittoria assoluta. Al termine della prova francese era notevole la gioia del pilota Norma per questo nuovo grande successo: ”Sono davvero molto soddisfatto del lavoro fatto sulla vettura con i tecnici Pirelli dato che, essendo la prima gara vera della stagione, c’erano molte incognite. Tutto ha funzionato al meglio e quest mi fa ben sperare per il resto della stagione. Grazie davvero ai moltissimi tifosi che mi hanno sostenuto, al team, a Pirelli, a Norma e alla mia nuova scuderia Sport Made in Italy.”A ben figurare lungo il tracciato francese non è stato però il solo pilota toscano ma anche i suoi compagni di scuderia Maurizio Pitorri e Marco Capucci: il primo, al debutto nel CEM alla guida della bellissima Dallara F308, ha infatti ottenuto un ottimo secondo posto di classe e quarto di Gruppo E 2SS CEM, dimostrando quanto questa tipologia di vettura possa essere competitiva anche nel mondo delle cronoscalate, mentre il secondo otteneva una nuova vittoria di classe CN 2000 CEM che andava ad arricchire il suo già più che ricco palmares di successi continentali. Un week end dunque molto positivo per la Sport Made in Italy che ha portale sul podio tutti i suoi tre portacolori impegni in questo prestigioso campionato FIA.
Il prossimo appuntamento per i piloti della Sport Made in Italy nel CEM è in programma a Rechberg in Austria il week end del 25-26 Aprile, per la secondo prova stagionale.

43ª Col Saint Pierre