57° Trofeo Luigi Fagioli

Il 57° Trofeo Luigi Fagioli si svela giovedì 25 agosto a Gubbio

La gara internazionale decima prova del CIVM sarà presentata a Palazzo Pretorio alle ore 11.00. Proseguono le iscrizioni per l’evento che nel weekend del 28 agosto riporterà in Umbria il meglio delle cronoscalate fra numerose iniziative e il ritorno del pubblico nella “Montecarlo delle salite”
Ufficio Stampa 17 Agosto 2022

Gubbio (PG) – E’ a Gubbio giovedì 25 agosto la presentazione del 57° Trofeo Luigi Fagioli. L’appuntamento è alle ore 11.00 nella magnifica Sala Trecentesca all’interno di Palazzo Pretorio, sede del Comune di Gubbio in Piazza Grande. Ai media, agli appassionati e al pubblico, che quest’anno tornerà ad assiepare il paddock in centro città e le tribune naturali del tracciato di gara dopo due edizioni “a porte chiuse”, saranno svelati novità, programma e dettagli dell’edizione 2022 della cronoscalata internazionale umbra, le cui iscrizioni rimangono aperte fino a tutto lunedì 22 agosto (come lo scorso anno attraverso il sito ACI e poi il portale www.rallyenter.it).

L’edizione consecutiva numero 57 della “Montecarlo delle salite”, una delle più ambite corse in salita d’Europa, si disputa nel weekend del 28 agosto ed è il decimo dei 12 round del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) 2022, per il quale presenta il coefficiente punteggio maggiorato a 1,5 in quanto prima delle tre decisive finali tricolori, oltre che prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) zona Centro, del Tricolore Bicilindriche, del Challenge Assominicar e nazionale Autostoriche.

Oltre ai rappresentanti del comitato organizzatore, a partire dal Comune di Gubbio alla presentazione del 25 agosto parteciperanno enti e realtà che affiancano e collaborano con il Trofeo Fagioli e alcuni ospiti sportivi di rilievo proprio del panorama dell’automobilismo.

Nell’edizione scorsa si impose il pluricampione pilota fiorentino Simone Faggioli, che al volante del prototipo Norma M20 Fc fu 9 decimi più veloce del trentino campione europeo Christian Merli su Osella Fa30 Evo, mentre il driver etneo Domenico Cubeda (su Osella Fa30) completò il podio assoluto al terzo posto.