Scuderie

Due podi per Gretaracing a Rieti, weekend di messa a punto per Savoia

Gretaracing 18 Luglio 2022

Ruoti (PZ) – L’intenso fine settimana agonistico per Gretaracing Lucania ha portato importanti risultati dalla divisione specializzata nella velocità in salita, con tre piloti che hanno preso parte alla 57ª cronoscalata Rieti-Terminillo “Coppa Carotti” – Enel X Way.

Il terzetto di drivers ha portato Gretaracing a chiudere all’8° posto nella classifica scuderie con un tempo totale di 21’36.87, con il 7° classificato a meno di 3 secondi nel tempo aggregato. In merito ai risultati individuali, capofila degli sforzi di Gretaracing è stato Vito Tagliente su Peugeot 308 GTi RSTB 1.6 Plus, che ha conseguito il 2° posto di gruppo nonché un ottimo 32° posto assoluto. Il tempo al traguardo è stato di 6’27.86 per una media di 124,8 km/h (la vittoria si è giocata in meno di 1.5 secondi, con il terzo classificato di gruppo a ben 13 secondi da Tagliente). 2° posto a podio anche in classe RSD 2.0 per Anna Maria Fumo (62ª assoluta), che ha magistralmente condotto la Mini Cooper F56 a gasolio in un tempo di 7’24.65 alla media di 108,9 km/h. Ottimi i riscontri anche ottenuti da Massimiliano Roncone: il pilota, al volante di una Honda Civic iscritta in una classe nutrita e combattutissima quale la RS 1.6, è giunto al traguardo in 7’44.36 alla media di 104,3 km/h, risultando 77° assoluto e 5° di classe.

La seconda compagine che ha visto Gretaracing Lucania competere nel weekend appena concluso è stato l’appuntamento di campionato TCR Italy, con il funambolico Francesco “Ciccio” Savoia al volante dell’Audi RS3 LMS TCR acquisita dalla scuderia. In una stagione 2022 che costituisce un running test per il binomio pilota/vettura, difficoltà nella messa a punto del mezzo non hanno consentito l’ottenimento di un benchmark durante le prove libere del venerdì, con una qualifica di sabato che ha visto Savoia ottenere il 24° posto a metà schieramento. Al via in Gara 1, la rimonta fino alla 14ª posizione – valsa già i primi punti in campionato – è comunque un ottimo segnale di un passo-gara più che presente, oltre alle già evidenti doti di visione strategica e gestione delle fasi di gara da parte del pilota. La Gara 2 di domenica ha invece visto il ritiro di Savoia a causa di un problema a una delle gomme della vettura, un risultato dal leggero sapore amaro che però non stempera buone aspettative di crescita sia durante la stagione corrente, ma soprattutto in vista dell’entry nel campionato venturo.

57ª Rieti Terminillo – 55ª Coppa Bruno Carotti