45ª Cividale Castelmonte

De Gasperi firma il miglior tempo nelle prove della 45esima Cividale-Castelmonte

Su Osella il trentino, vincitore nel 2021, ferma il cronometro a 3’15’’18. Faggioli attardato Tra le storiche il più veloce è Michele Massaro (Bmw M3 E30), anche lui primo l’anno scorso Dalle 9 di domani si corre per la vittoria. Alla cronoscalata è consentito l’accesso al pubblico
Alberto Bertolotto 1 Ottobre 2022

Non si scherza più, domani, alla Cividale-Castelmonte, cronoscalata che festeggia la sua 45esima edizione e valida quest’anno per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) zona Nord a coefficiente 1,5, il campionato del Centro Europa (FIA CEZ), il Trofeo di Zona Velocità in Salita Autostoriche (TASZ) e il Campionato del Friuli Venezia Giulia. La competizione, allestita da Red White, scatta alle 9 di domattina e si sviluppa in gara 1 e gara 2 sia per le auto storiche sia per le auto moderne. La strada verrà chiusa un’ora prima del via, la seconda manche comincia quindici minuti dopo la ridiscesa delle auto. Si parte dalla località Carraria di Cividale e si arriva a Castelmonte – in comune di Prepotto – dopo una salita di 6,395 km. Il dislivello tra partenza e arrivo è pari a 408 metri, la pendenza media è del 6,4%.

Oggi, sul percorso di gara, si sono disputate le due manche di prove, in cui i piloti hanno testato l’auto e l’assetto ideale per cercare domani di spingere al massimo. La sessione del mattino è stata condizionata dalle condizioni di un asfalto ancora bagnato dopo la pioggia di ieri. Nel pomeriggio il fondo si è asciugato e a staccare il miglior tempo è stato Diego Degasperi, vincitore della gara del 2021, che su Osella Fa 30 ha fermato il cronometro a 3’15″18. Alle sue spalle Filippo Golin su Osella Pa21 con 3’25″78 e Damiano Schena su Wolf Thunder con 3’26″21. Simone Faggioli, il più veloce al mattino con 3’45″73, è arrivato in fondo ma ha accusato qualche problema alla sua Nuova Proto. Oggi ci sarà, al contrario del locale Gianni Di Fant, che deve dire addio alla gara dopo un incidente con la su Porsche 911 Gt3 Cup (da cui è uscito senza conseguenze). Tra le auto storiche il più veloce di tutti è stato il vincitore del 2021 Michele Massaro su Bmw M3 E30 con 4’06″54 nella seconda manche. Terzo con 4’10″64 il cividalese e pluri-vincitore della gara Rino Muradore (Ford Escort Rs1600).

Alla manifestazione è ammesso il pubblico I biglietti si possono acquistare alle casse degli accessi Cialla, Purgessimo e Carraria al costo di 12 euro. Tutte le informazioni relative alla gara si possono trovare su www.scuderiaredwhite.com. Appassionati e concorrenti possono seguire gli aggiornamenti riguardanti la corsa sul profilo Facebook (Cividale-Castelmonte Hillclimb) e sull’account Instagram (Scuderia Red White).