3ª Coppa Faro

Coppa Faro Pesaro, con le verifiche si accendono i motori della terza prova del CIVSA

Tra gli 82 piloti iscritti, sono tutti presenti i big del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche e gli agguerriti outsider locali che vorranno contendersi l'alloro dei vari raggruppamenti. Sabato prove a partire dalle 14.00, start di gara domenica alle 8.45
AciSport 9 Ottobre 2020

Con le verifiche del venerdì hanno iniziato a scaldarsi i motori della 3° edizione della Coppa Faro Pesaro, la gara riservata alle auto storiche, terzo appuntamento dei quattro che compongono il Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche 2020. Quartier generale delle verifiche tecniche e sportive è la Baia Flaminia, rispettivamente nelle aree di Campo di Marte e l’Hotel Flaminio. Domani (sabato 10 ottobre), sui tornanti della panoramica San Bartolo, saranno 82 piloti, fra i quali i migliori specialisti delle corse in salita, che a partire dalle 14.00 con le due manche di ricognizione (prove), daranno il via allo spettacolo, che avrà il suo epilogo domenica mattina, quando alle 8,45 scatterà la prima manche di gara. Le prove, saranno precedute da una parata di vetture storiche e moderne di particolare pregio che saliranno lungo il percorso a partire dalle ore 13.45 anticipando di fatto l’inizio delle “ostilità”. Domenica, giornata di gara, la parata sfilerà al termine di Gara 1. Tornando agli aspetti organizzativi, come ha tenuto a precisare Alessandro Rinolfi ideatore della Coppa Faro, oltre che pilota d’esperienza, questa terza edizione ha richiesto uno sforzo organizzativo particolare visto l’obbligo di rispettare il protocollo anti-Covid.

Il paddock dove sosteranno le auto, la direzione gara e la linea di partenza saranno a porte chiuse. Comunque nel rispetto delle norme gli appassionati potranno ammirare le auto sui 4 km che dall’inizio della panoramica portano alla linea del traguardo situata all’altezza del Ristorante Giba’s. Un parterre di vetture che va dalle mitiche, Fiat 500 nelle versioni Abarth e Giannini, passando per le Porsche, la maestosa Pantera De Tommaso da oltre 500 cv, per arrivare alle vetture Formula e alle Sport Prototipo. Avendo l’onore di essere una delle quattro gare che compongono il “compresso” campionato 2020, ed essendo la penultima, la Coppa Faro vedrà i piloti impegnarsi al massimo per conquistare punti importanti per le varie classifiche dei titoli in palio. Nelle verifiche non si sono registrate defezioni tra i big del campionato i quali vorranno certamente far bella figura nell’appuntamento pesarese alla ricerca di punti preziosi per il campionato 2020.

Ci saranno Stefano Peroni con la performante Martini MK32 B.M.W., vincitore dei primi due appuntamenti del campionato, mentre papà Giuliano, con la sua Osella PA 8 oltre a tentare una sfida in famiglia per l’ assoluta, andrà all’attacco del 3° raggruppamento dove domina la classifica generale. Altri sicuri protagonisti sui 4 mila metri dei tornanti pesaresi saranno il piemontese Mario Massaglia con la Osella PA 9/90 curata dal Team Di Fulvio, in crescita di gara in gara con la macchina nuova. Piero Lottini anche lui con la Osella PA9/90, cercherà la prestazione assoluta alla sua portata, ma che quest’anno per problemi tecnici non è riuscito ancora a realizzare e via via tutti gli altri agguerriti pretendenti all’alloro finale dei vari raggruppamenti. Con occhio al meteo, la Coppa Faro Pesaro accende i motori.

Prossime gare in Calendario

pubblicita300


Cerca un Calendario