Piloti

Angelo Marino a Morano per sfruttare i miglioramenti dell’Osella PA30

ANGELO MARINO INTENZIONATO A SFRUTTARE I MARGINI DI MIGLIORAMENTO DELL’OSELLA PA 30 ZYTEK NELLA CRONOSCALATA CALABRESE DI MORANO
Claudio Roselli 5 Agosto 2021

A distanza di appena una settimana dal trofeo “Luigi Fagioli”, il Campionato Italiano di Velocità in Montagna 2021 si sposta dall’Umbria alla Calabria, dove da venerdì 6 a domenica 8 agosto torna la Morano-Campotenese, giunta alla decima edizione e ottava tappa stagionale del tricolore, che si corre su un tracciato di 7100 metri da coprire due volte. Angelo Marino, unico pilota della Speed Motor in gara e reduce dal settimo posto assoluto di Gubbio, ci riprova più grintoso che mai al volante della Osella Pa 30 Zytek del team di Christian Merli in un gruppo E2-SC nel quale gli avversari con i quali misurarsi sono sempre gli stessi: da Simone Faggioli ai vari Achille Lombardi, Luigi Fazzino, Franco Caruso e Giovanni Cassibba.

Una volta riparata la vettura dopo la toccata di gara 2 sulla fiancata di sinistra lungo la Gola del Bottaccione, Marino ha le idee chiare sul da farsi: “Conosco bene questo percorso, che ho affrontato con la formula sia nel 2018 che nel 2019 – ricorda il conduttore salernitano – e ho la consapevolezza dei margini di miglioramento che posso ancora sfruttare con la macchina attuale. A Gubbio l’ho fatto soltanto in gara 1, quando per questione di decimi ero vicinissimo a Lombardi e Fazzino, poi in gara 2 non è stato possibile ripetersi a causa di un errore che ho commesso, per cui a Morano, con l’Osella a posto, cercherò di non sbagliare”. Verifiche sportive e tecniche nella giornata di venerdì 6 agosto dalle 10.30 in poi, prove ufficiali in due sessioni sabato 7 con inizio alle 9 e partenza di gara 1 domenica 8, sempre alle 9, con gara 2 a seguire.

10ª Salita Morano – Campotenese