Piloti

Un primo ed un secondo posto per Karim Sartori a Le Mans

Claudio Roselli - 20 novembre 2018
UN PRIMO E UN SECONDO POSTO A LE MANS CON LA FORMULA RENAULT NELL’ULTIMO APPUNTAMENTO DEL CAMPIONATO TTE: DOPO LE DIFFICOLTA’ FRONTEGGIATE, SI CONCLUDE AL MEGLIO IL 2018 PER KARIM SARTORI
Un primo ed un secondo posto per Karim Sartori a Le Mans

Doppietta sfiorata da Karim Sartori con la sua Formula Renault nell’ultima tappa del Tte, il campionato francese di endurance, andata in scena sabato 17 e domenica 18 novembre a Le Mans sul circuito Bugatti, parzialmente ricavato da quello più noto, il Circuit de la Sarthe. Il pilota della Speed Motor è tornato dalla nuova trasferta in terra transalpina con un primo e un secondo posto nella sua categoria, che lo ha visto comunque nelle vesti di principale protagonista di turno. Partito nella gara del sabato con il miglior tempo di qualificazione, il 28enne veronese ha tenuto la testa per tutti e 25 i minuti previsti (più il giro aggiuntivo), togliendosi persino la soddisfazione di girare in qualche frangente con tempi più veloci di quelli delle prove cronometrate. Nella successiva gara domenicale, Sartori è scattato di nuovo in testa, mantenendo il comando fino a metà inoltrata della competizione, poi si è ritrovato a dover superare una vettura di un’altra categoria che stava rallentando il suo ritmo e, nel tentativo di attaccarla e passare, è finito lungo in curva, perdendo la prima posizione a beneficio di Sebastien Loysel. Nella parte conclusiva, Sartori si è riportato alle tacche del nuovo leader della corsa e lo ha incalzato fino a tentare nella tornata finale un sorpasso che però non gli è riuscito: è quindi giunto secondo alle spalle di Loysel; rimane per lui pur sempre un ottimo bilancio, con la conferma dell’affidabilità della sua vettura. “E dire che nella prima prova libera era sopraggiunto un problema al motorino di avviamento – ha spiegato Sartori – ma poi tutto è filato liscio. Avevo la vittoria a portata di mano anche in gara 2, non fosse stato per quella circostanza che ha favorito il mio avversario, ma va bene anche così, trattandosi dell’appuntamento più importante. A Magny Cours avevo ottenuto un quarto e un secondo posto, a Le Mans un primo e ancora un secondo: direi che sia stato il modo migliore per sorridere al termine di un’annata 2018 molto tribolata. Voglio ringraziare sia i miei sponsor – ovvero azienda agricola Guerrieri Rizzardi, Fromm packagings systems, Negrato trucks srl ed Emporio Degani – sia la scuderia Speed Motor per il supporto. Un ringraziamento particolare va infine a mio padre Maurizio e a mio zio Christian per tutto l’impegno che hanno profuso”.

Condividi su

Cerca un Calendario in Archivio

Altre Notizie

Ultime Notizie