41ª Alpe del Nevegal

Sono 211 che hanno perfezionato l’iscrizione alla 41ª Alpe del Nevegal

di Roberto Bona - 29 Luglio 2015
La competizione automobilistica, valida per il Trofeo italiano velocità montagna ed aperta alla partecipazione di concorrenti stranieri, anche quest’anno ha colto nel segno registrando un consenso diffuso sia all’interno della Penisola che oltre confine.
Sono 211 che hanno perfezionato l’iscrizione alla 41ª Alpe del Nevegal

Fra gli stranieri, come era prevedibile, la presenza più massiccia è quella austriaca con 33 piloti, 28 in gara fra le auto moderne e 5 fra le autostoriche. La pattuglia austriaca, accompagnata dal responsabile dell’OSK, la Federazione automobilistica d’Austria, Wolfgang Sauer, grande amico dell’Alpe del Nevegal, sarà guidata da quell’Andreas Gabat che lo scorso anno, complice la pioggia, sovvertì i pronostici conquistando la vittoria assoluta ed iscrivendo il suo nome nel prestigioso albo d’oro della corsa. Prima di lui un solo altro pilota straniero era riuscito nell’impresa, lo svizzero Peter Schetty, pilota ufficiale Abarth prima di divenire direttore sportivo della Ferrari, vincitore dell’undicesima edizione dell’Alpe del Nevegal, quella del 1968.
La lista ufficiale degli iscritti, che potrebbe subire ancora qualche lievissima variazione, sarà ufficializzata dagli organizzatori solamente dopo l’approvazione dell’Aci Sport. Intanto la lista dei pretendenti al “trono” di Gabat si è arricchita di un altro grande protagonista: Christian Merli, su Osella Fa 30 Evo Pre, freschissimo vincitore della Salita dello Spino, gara toscana valida per il Civm. Merli ha già primeggiato tre volte sul traguardo dell’Alpe in Fiore avendo conquistato la vittoria assoluta nelle edizioni 2004, 2006 e 2013. Il trentino e l’altro grande della partita, il trevigiano Denny Zardo, in gara con una Ligier JR 49 Bmw, ambiscono al quarto successo assoluto nella corsa organizzata dalla Tre Cime Promotor. Zardo, secondo lo scorso anno per poco più di un’inezia, ha vinto il Nevegal nelle edizioni 2009, 2011 e 2012 cogliendo anche alcuni successi di Raggruppamento quando vi ha preso parte al volante di auto storiche.
Il programma della tre giorni motoristica che si aprirà venerdì 31 luglio prevede: venerdì, dalle 14 alle 19.30, le verifiche sportive e tecniche alla Nogherazza e al campo sportivo “Savaris” di Castion; sabato le prove, in due manche, scatteranno alle 9.30; domenica la gara partirà alle 9. Intanto domani sera, come ormai tradizione, il centro storico di Belluno ospiterà una gustosa anteprima dell’Alpe del Nevegal. Un gruppo di appassionati con in testa Omar Burigo e Fabio “Titti” Viel proporrà l’esposizione di alcune vetture che saranno protagoniste della gara. Abbinata all’esposizione e alla presentazione agli sportivi dell’evento ci sarà una raccolta fondi a scopo benefico a favore della Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Lavieri su Ralt in vetta alla 4ª Salita Storica Monte Erice 4ª Salita Storica Monte Erice

Lavieri su Ralt in vetta alla 4ª Salita Storica Monte Erice

Vittoria e record di Simone Faggioli su Norma alla 61ª Monte Erice [VIDEO] 61ª Monte Erice

Vittoria e record di Simone Faggioli su Norma alla 61ª Monte Erice [VIDEO]

Il fiorentino Simone Faggioli conquista la 61ª Monte Erice 61ª Monte Erice

Il fiorentino Simone Faggioli conquista la 61ª Monte Erice

Pronta al debutto tricolore la 4ª Salita Storica Monte Erice 4ª Salita Storica Monte Erice

Pronta al debutto tricolore la 4ª Salita Storica Monte Erice