Piloti

Omar Magliona fino all’ultimo nel CIVM a Pedavena su Osella

di Ufficio Stampa - 16 Ottobre 2019
Confermatosi campione italiano prototipi E2SC, dal 18 al 20 ottobre il pilota sardo della CST Sport si schiera in Veneto al gran finale del Tricolore Montagna con la Pa2000 Honda by SaMo Competition
Omar Magliona fino all’ultimo nel CIVM a Pedavena su Osella

Sassari – Confermatosi campione italiano prototipi E2SC nello scorso round tricolore a Caltanissetta, Omar Magliona onorerà fino all’ultimo la stagione del Campionato Italiano Velocità Montagna 2019 schierandosi al via del gran finale previsto alla 37ª Pedavena Croce d’Aune. Nella cronoscalata veneta del 18-20 ottobre, uno degli appuntamenti più apprezzati del calendario, il nove volte campione italiano portacolori della scuderia CST Sport avrà l’obiettivo di concludere nel migliore dei modi la sua prima stagione al volante dell’Osella Pa2000 Honda gommata Avon e preparata dal team SaMo Competition. Un’annata d’esordio che, malgrado la differente motorizzazione rispetto ai prototipi di classe 3000, lo ha confermato in pieno tra i protagonisti assoluti del CIVM. Nella massima serie tricolore il pilota sassarese impegnato anche nella promozione della onlus Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica ha centrato quest’anno anche due vittorie assolute, nelle difficili prove del Nevegal e della Rieti Terminillo, disputate sul bagnato, e a Pedavena potrebbe ancora riuscire a concludere addirittura al secondo posto della graduatoria generale, anche se chiaramente la sua partecipazione non risentirà di alcun assillo di classifica. Dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, sull’emozionante tracciato di 7785 metri fino al passo Croce d’Aune sabato sono in programma due salite di prove ufficiali a partire dalle 9.30. Domenica 20 ottobre il gran finale tricolore prevede il clou di gara 1 alle 9.00 e gara 2 a seguire.

Magliona commenta in vista dell’ultimo atto: “Pedavena è uno dei tracciati più spettacolari e nelle ultime stagioni ci ha portato fortuna, tanto da conquistare le vittorie delle edizioni 2016 e 2018. Quest’anno sarà tutto diverso, naturalmente. Sarà la mia prima volta con la Pa2000: senza dubbio un banco di prova finale impegnativo e allo stesso tempo esaltante. Con tutta la squadra dobbiamo rimanere concentrati, miriamo a onorare fino in fondo questo CIVM e sarebbe bello coronare la stagione con un risultato che impreziosisca ulteriormente il titolo 2019 e quanto già di buono conquistato in questa lunga e mai semplice annata”.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Premiazioni Salita FIA a Trento, con il GSAC Ascoli co-protagonista

Festa di chiusura stagione per la Tre Cime Promotor

The Doctor tenta il tris a Binetto

Il Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno a Trento per le premiazioni FIA della montagna