61ª Monte Erice

Numeri da record per la 61ª Monte Erice

di Salvatore Morselli - 10 Settembre 2019
La gara, valevole per il Campionato Italiano di Velocità della Montagna sia moderne che storiche, si prepara ad una edizione da record
Numeri da record per la 61ª Monte Erice

Sono infatti oltre trecento (poco più di duecento tra le moderne, novanta tra le storiche) i piloti che hanno inviato la richiesta di iscrizione. All’Automobile Club di Trapani, organizzatore della manifestazione, si lavora sodo per stilare l’elenco definitivo. Di certo è che saranno della gara il pilota sardo Omar Magliona, attuale capo classifica del Campionato italiano e portacolori della siciliana “CST Sport” che, su Osella PA2000, tenterà di fare il miglior tempo sui tornanti tra Valderice ed Erice. Ma i favori del pronostico vanno ai due neo campioni europei, il toscano di Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, Simone Faggioli che gareggia su Norma M20 FC e il trentino, di Fiavé, Christian Merli, che in queste ore dovrebbe sciogliere la riserva sulla partecipazione o meno (risulta iscritto) sulla Osella FA 30 Zytek. Assente il trevigiano Danny Zardo, che che preferito andare a correre in Croazia, alla 38ª Buzetski Dani, dove si disputa l’ultimo atto del Campionato Europeo. Scelta inversa fatta dallo svizzero Fabien Bouduban (Norma M20 FC), così come da Angelo Marino (Lola B99/50 Zytek), Sergio Farris (Osella Pa2000), Federico Liber (Gloria C8p Evo). Il gruppo dei piloti siciliani sarà capitanato dai catanesi Domenico Cubeda (Osella PA30) e Jo Spoto, dai ragusani Giovanni e Samuele Cassibba, mentre l’agguerrita pattuglia dei trapanesi vedrà al via i busetani Giuseppe Castiglione, campione italiano slalom 2018 e Giuseppe Gulotta, ex campione italiano slalom Under 23, dal valdericino Rocco Aiuto, dai marsalesi Francesco Conticelli e Claudio Bologna, da Peppe e Fabio Peraino. Possibile un ritorno del pacecoto Salvatore Anelli, sempre su vettura sport, mentre dopo sette anni torna in gara, nel gruppo Racing Start Plus, Nicola Tardia. Folta anche la pattuglia femminile con due trapanesi al via, la giovane figlia d’arte, Martina Raiti, con una vettura sport, su Osella PA21 Junior e Silvia Stabile, su Renault Clio Williams Gruppo N 2000 preparata dal marito Giacomo Adragna. Una curiosità: sulla linea di partenza si presenterà anche Francesco Stabile, sindaco del comune di Valderice, che ha deciso di partecipare correndo nel gruppo Racing Start con una Renault Clio 2000, sostenuto in tutto e per tutto dalla scuderia Drepanum corse. La direzione di gara è affidata al palermitano Marco Cascino, con direttori di gara aggiunti il valdericino Francesco Sanclemente (all’esordio sul percorso a lui noto come le proprie tasche) ed il maltese William England.
“È un risultato che ci gratifica” ha commentato stamattina il Presidente dell’AC Trapani, Giovanni Pellegrino, impegnato in queste ore con gli organi istituzionali preposti al fine di predisporre tutto il necessario per lo svolgimento sia delle prove – il sabato – che della gara, la domenica.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Gara 1 e record di Faggioli su Norma alla Coppa Nissena 65ª Coppa Nissena

Gara 1 e record di Faggioli su Norma alla Coppa Nissena

Via alle sfide tricolori della 65^ Coppa Nissena 65ª Coppa Nissena

Via alle sfide tricolori della 65^ Coppa Nissena

Motori in moto per i 200 verificati della 65ª Coppa Nissena 65ª Coppa Nissena

Motori in moto per i 200 verificati della 65ª Coppa Nissena

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019 65ª Coppa Nissena

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019