Scuderie

La Scuderia Gretaracing Motorsport ha mantenuto alto il suo target di risultati anche alla Sarnano Sassotetto

di Press-Office Scuderia Gretaracing Motorsport - 24 Maggio 2017
La Scuderia Gretaracing Motorsport ha mantenuto alto il suo target di risultati anche alla Sarnano Sassotetto

Sul tracciato lungo 8.877 metri, gli undici driver della scuderia di patron Vito Guarini si sono distinti in ogni raggruppamento.
Tra le vetture storiche del Campionato CIVSA, il portacolori della scuderia, Dino Valzano ha imposto il suo ritmo in Gruppo 3-H2+I, ottenendo la vittoria di classe Sil>2000 e il quinto posto della classifica assoluta al volante della spettacolare Porsche 911 Carrera RS.

Tra le vetture moderne di stretta derivazione di serie, sono stati ben cinque i driver Gretaracing a prendere il via.
In classe RS 1.6 il fornaio volante Teo Furleo ha ottenuto, alla guida della sua Peugeot 106 la terza posizione, nonostante un testacoda in dirittura di arrivo che gli ha eliminato ogni velleità di vittoria. Sempre in RS 1.6, buona la prestazione del calabrese Mario Osvaldo Iantorno, quinto di classe al volante della Citroen Saxò VTS.

Dino Valzano

Tra le vetture sovralimentate di classe RSTB, è stato netto il dominio del reatino Antonio Scappa, che al volante della Mini Cooper S JCW curata dalla DP Racing ha ottenuto la vittoria di classe, di gruppo e fatto registrare il nuovo record del tracciato. Sul gradino basso del podio, si è classificato un altro driver Gretaracing: Gabriele De Matteo. Il veloce pilota pugliese ha guidato aggressivamente la sua Mini Cooper S sino ad agguantare il terzo posto di gruppo, nonostante un piccolo errore nel tratto finale. Sempre in RSTB, buona prestazione per la “turbo-lady” Giulia De Ciantis, quinta di classe e terza nella speciale classifica della coppa Dame.

In Racing Start Plus, un testacoda alla prima curva ha compromesso la prestazione di “Super Ciccio” Savoia, che al volante della Mini Cooper S JCW aveva ampiamente dominato le prove. L’alfiere Gretaracing, nonostante l’errore, ha ripreso subito la concentrazione, facendo registrare il miglior secondo e terzo intertempo, e finendo la gara al 4° posto. Ha conquistato il podio il neoacquisto della Scuderia, il driver martinese Vito Tagliente, anche lui su Mini Cooper S. Tagliente, nonostante fosse al debutto sulla piccola “turbona” ha dimostrato di adattarsi subito alla guida del motore sovralimentato, peccando ancora un po’ di familiarità con il cambio della mini. Si è piazzato al settimo posto Erosse Petrucci, prendendo man mano dimestichezza con il tracciato e il potente mezzo messogli a disposizione dalla DP Racing.

Rocco Errichetti

In Gruppo N, continua la cavalcata trionfale del potentino Rocco Errichetti, che ha conquistato una schiacciante vittoria di classe 1.6, valsagli il secondo posto assoluto di gruppo, alle spalle solo della potente Mitsu Evo X di Lino Vardanega.

Tra le biposto di classe E2-SC, il figlio d’arte Ivan Pezzolla ha stupito tutti per il suo roboante debutto sull’Osella Pa21 JrB 1000 del Team Puglia, con cui ha dominato la classe e ottenuto un importante nono posto assoluto, aggiudicandosi anche il primo posto nel 2°Trofeo ProtoBike G-Energy riservato alle Biposto e le Formula con propulsore di derivazione motociclistico fino a 1600 cc.

Ora la Scuderia Gretaracing è concentrata per l’appuntamento numero tre del CIVM, la classicissima friulana Verzegnis Sella Chianzutan, cronoscalata valida anche per il FIA IHCC.
La formazione schierata dal presidente Vito Guarini prevede un attacco a otto punte:
Teo Furleo su Peugeot 106 in Racing Start 1.6; Antonio Scappa e Mario Tacchini su Mini Cooper JCW in RSTB 1.6; Ciccio Savoia e Vito Tagliente su Mini Cooper JCW in RSTB 1.6 Plus; Rocco Errichetti su Peugeot 106 in N-1600; Rinaldo Matera su Alfa Romeo 156 STW in E1 Italia 2000 e il neo acquisto Gretaracing Marietto Nalon sulla splendida Formula Lola B0250 di classe E2-SS 3000.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Per Roberto Malvasio un 2019 da incorniciare

Doppio trionfo per Ragazzi e la Ferrari 488 alla prima stagione nelle salite tricolori

Cubeda è d’argento all’Avon Super Master di Sarno su Osella Fa30

Christian Merli conquista l’Avon Super Master