54ª Coppa Paolino Teodori

Concluse le verifiche della 54ª Coppa Paolino Teodori

di Ufficio stampa Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno - 26 Giugno 2015
E’ scattato il programma ufficiale della 54^ edizione della Coppa Paolino Teodori. Numerose adesioni alla gara ascolana che segna il giro di boa del CIVM 2015
Concluse le verifiche della 54ª Coppa Paolino Teodori

Ascoli Piceno – Sul pianoro di Colle San Marco si sono effettuate le verifiche sportive e tecniche per concorrenti e vetture. Il paddock si è via via animato con l’arrivo dei concorrenti che daranno vita ad un’edizione sicuramente appassionante per la notevole caratura delle presenze al via. Tutti i migliori sono arrivati per confrontarsi domani sui 5031 metri del percorso da Colle San Marco a San Giacomo (1085 metri d’altitudine), per le due salite di prova necessarie alle ultime regolazioni prima dell’appuntamento di domenica con gara1 e gara2.

sportive2

Gli occhi di tutti sono naturalmente puntati sul fiorentino Simone Faggioli in cerca del decimo successo alla Teodori, e sempre in corsa sia sul fronte europeo che su quello tricolore. Con la sua Norma-Zytek gommata Pirelli, tenterà di centrare il terzo successo consecutivo nel CIVM per poter decidere come scegliere i successivi appuntamenti per giocare le sue chances in entrambi i campionati. Qui ad Ascoli dovrà vedersela con i soliti rivali, il trentino Christian Merli con l’Osella RPE monoposto, il cosentino Domenico Scola jr (in testa all’assoluto tricolore) e l’orvietano Michele Fattorini con le Osella-Honda biposto. Ma lo spettacolo sarà ad ogni livello, ad iniziare con i piloti stranieri di buon livello Tiziano Riva, Jan Cermak, Vaclav Janik, Jiri Svoboda, Andreas Gabat, Ronnie Bratschi e Laszlo Hernadi.

tecniche2

Ci saranno i principali leader del campionato CIVM, dal pistoiese Franco Cinelli con la Lola-Judd (gruppo E2M), il vicentino Roberto Ragazzi su Ferrari 458 Challenge (gruppo GT), il teramano Marco Gramenzi su Alfa Romeo 155 ITC (gruppo E1/E2S), il catanese Salvatore D’Amico su Renault Clio (gruppo A), il salernitano Giovanni Del Prete su Mitsubishi Lancer (gruppo N), il fasanese Oronzo Montanaro su Mini John Cooper (gruppo Racing Start Turbo), il reatino Antonio Scappa su Renault New Clio (gruppo Racing Start) ed il catanese Andrea Currenti con la Fiat 500 in testa al gruppo Bicilindriche, una categoria che rievoca il periodo ruggente delle cronoscalate.

hernadi

Ci sarà anche la consueta gara di contorno riservata alle autostoriche che aprirà le partenze per le prove ufficiali domani dalle ore 10,30, agli ordini del direttore di gara Alessandro Battaglia, coadiuvato da Fabrizio Bernetti e Lucio Bonasera. Il percorso sarà chiuso al traffico alle ore 9 circa. Per gli appassionati di casa non mancheranno i beniamini da tifare, tra i quali sono particolarmente attesi Alessandro Gabrielli (Ford Escort Cosworth Gabat), Andrea Vellei (Gloria-Suzuki), il veterano Pasqualino Amodeo (Bmw M3) che torna all’amatissima corsa di casa dopo qualche edizione d’assenza, Davide Gabrielli (Mitsubishi Lancer), Amedeo Pancotti (Bmw M5), Domenico Cappelli (Lucchini-Bmw). Lo sforzo organizzativo dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo e del Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno è supportato da Vulcangas, Giuntini, OMT Racing Shop, Grafiche Da Print, Romacar Group, Fainplast, Videografica Studio e Consorzio Idrico Intercomunale Piceno.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Lavieri su Ralt in vetta alla 4ª Salita Storica Monte Erice 4ª Salita Storica Monte Erice

Lavieri su Ralt in vetta alla 4ª Salita Storica Monte Erice

Vittoria e record di Simone Faggioli su Norma alla 61ª Monte Erice [VIDEO] 61ª Monte Erice

Vittoria e record di Simone Faggioli su Norma alla 61ª Monte Erice [VIDEO]

Il fiorentino Simone Faggioli conquista la 61ª Monte Erice 61ª Monte Erice

Il fiorentino Simone Faggioli conquista la 61ª Monte Erice

Pronta al debutto tricolore la 4ª Salita Storica Monte Erice 4ª Salita Storica Monte Erice

Pronta al debutto tricolore la 4ª Salita Storica Monte Erice