24ª ADAC Glasbachrennen

Con la 24ª ADAC Glasbachrennen si è chiusa la prima parte del CEM 2019

di Redazione - 21 Giugno 2019
L'European Hill Climb Championship 2019 ha chiuso in Germania la sua prima parte, formata da 6 gare, di campionato.
Con la 24ª ADAC Glasbachrennen si è chiusa la prima parte del CEM 2019

La 24ª ADAC Glasbachrennen a Bad Liebenstein in Germania, ha chiuso la prima parte del Campionato Europeo della Montagna 2019.
La competizione, che è stata disturbata da un violento acquazzone durante lo svolgimento della seconda salita di gara, ha visto vincitore l’austriaco Christoph Lampert a bordo della sua Osella FA30 Zytek ed al secondo posto il lussemburghese Guy Demuth sulla sua Norma M20 FC.
Purtroppo staccato dal podio, al nono posto assoluto, il trentino Diego Degasperi che tante speranze aveva riposto in questa gara.
Non hanno portato a termine la competizione Fausto Bormolini e Renzo Napione.
Ancora una vittoria di gruppo N e di Categoria 1 per Antonino Migliuolo, ed un secondo posto di Gruppo A per Luca Zuurbier.

La classifica di campionato della Categoria 2, quella che comprende il Gruppo D/E2-SS (le vetture formula), il Gruppo E2-SC (vetture sport), il Gruppo E2-SH (le vetture silhouette)
ed il Gruppo CN, vede saldamente in testa, a pari punteggio, i due italiani Christian Merli e Simone Faggioli, che non hanno partecipato alla gara tedesca per aver raggiunto il massimo punteggio ottenibile nella prima parte del campionato, appaiati con lo stesso punteggio di 125 punti.
Per chi ancora ci chiede come sia possibile, tale situazione è dettata dal regolamento FIA che prevede punteggi solo per i vincitori di gruppo (nel caso della Categoria 2, quelli descritti sopra) con la sola discriminate, in caso di parità, del maggior numero di vittorie nel gruppo stesso. Discriminante al momento inutile perchè i due piloti italiani hanno lo stesso numero di vittorie nei rispettivi gruppi di appartenenza.
Alla fine della dodicesima competizione, continuando con questo andamento, nessuna discriminante ulteriore è prevista e come tale si potranno avere due Campioni Europei 2019!

Situazione più chiara nella Categoria 1, quella che comprende le vetture di Gruppo GT, del Gruppo S20 (vetture Super 2000 combinate tra auto da Rally e da pista, vetture di Gruppo R4 e R5), di Gruppo A e di Gruppo N, con in testa con 125 punti il Ceco Lukas Vojacek con una Subaru Impreza WRX STI di Gruppo A seguito da Antonino Migliuolo a 118 punti, con una Mitsubishi Lancer EVO IX di Gruppo N.

Antonino Migliuolo

Il trento/campano paga lo scotto di un cattivo inizio di stagione con problemi alla vettura poi risolti. Infatti Migliuolo, dopo le due gare iniziali andate male (18 punti in Francia e 0 in Austria) ha sempre vinto il suo gruppo N e si è permesso anche il lusso di battere, in più di una occasione e contro vetture ben più potenti, tutti i suoi avversari vincendo anche la Categoria 1!

Tutte le classifiche attuali sono visionabili nella nostra pagina dedicata al CEM.

Il Campionato Europeo ripartirà il 7 di luglio proprio dall’Italia, infatti sarà di scena la “mitica” Trento Bondone giunta alla 69ª edizione. La gara, tanto temuta da diversi driver a causa (o a merito) dei suoi 17 chilometri e 300 metri di percorso con una pendenza media del 8,88% ed un dislivello totale di 1.350 metri da affrontare in manche unica.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Il primo Master Tricolore sarà alla 48ª Cronoscalata della Castellana il 25 Ottobre 2020

Il primo Master Tricolore sarà alla 48ª Cronoscalata della Castellana il 25 Ottobre 2020

Ufficializzate le date degli eventi sportivi Automobile Club Brescia 2020

Ufficializzate le date degli eventi sportivi Automobile Club Brescia 2020

Ecco il calendario delle salite italiane 2020

Ecco il calendario delle salite italiane 2020

A Roma si definiscono i calendari salita 2020 Campionato Italiano Velocità Montagna

A Roma si definiscono i calendari salita 2020