Scuderie

Xmotors Team sale da Cividale a Podnanos

Gallina e Scopel si giocano il Trofeo Italiano Velocità Montagna, in zona nord, mentre Mezzacasa continua il suo cammino oltre confine, alla scoperta della salita slovena.
28 Settembre 2022

Maser (TV) – Fine settimana tutto dedicato alle cronoscalate per Xmotors Team, impegnato su due fronti con un tridente spinto da motivazioni diametralmente opposte.

Stessi giorni, Sabato 1 e Domenica 2 Ottobre, ma fronti diversi, a partire da quello nazionale che metterà in scena uno degli eventi più amati, la Cronoscalata Cividale – Castelmonte, ed alla quale la scuderia con base a Maser porterà in campo due agguerriti protagonisti.

Si preannuncia una sfida tutta interna per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, in zona nord, con la classe millequattro del gruppo E2SH che vedrà battagliare, con il coltello tra i denti, sia Luciano Gallina che il suo allievo Andrea Scopel, attualmente separati da due punti e mezzo.

Il pilota di Montebelluna, alla guida della sua Y10 Proto motorizzata Suzuki Hayabusa, comanda le operazioni nei confronti dell’amico e rivale, quest’ultimo al volante di una Peugeot 106 Proto spinta da un propulsore analogo, senza escludere dalla sfida anche Stocker.

Luciano Gallina

Guardando alla generale del gruppo Gallina, attualmente quarto, avrà l’opportunità di agganciare anche il podio mentre per Scopel, soltanto settimo, la partita si fa più difficile.

“Sarà una bella lotta con Andrea” – racconta Gallina – “anche se non è mai facile giocarsi un campionato contro un amico. Cercheremo di dare il massimo, con il casco in testa, per poi goderci un fine settimana da compagni di squadra. Sarebbe bello poter raggiungere il terzo posto nel gruppo e ce la metteremo tutta per riuscirci. Speriamo vada tutto per il meglio.”

“Ho un risultato in meno rispetto a Luciano” – gli fa eco Scopel – “ma la sfida è ancora aperta. Posso considerarlo una sorta di mio maestro quindi, come da tradizione, cercherò di batterlo.”

Dal Friuli alla Slovenia per una strada che sembra sempre più chiara nel destino di Denis Mezzacasa, impegnato nella prima edizione della GHD Podnanos, salita slovena che vedrà il pilota di La Valle Agordina in campo con la sua Tatuus FR2000, seguita dal Team Aralla e da Boxgroup, continuando il suo percorso di affinamento del pacchetto tecnico a disposizione.

Denis Mezzacasa

Un terzo test, oltre i patri confini, che scopre sempre più le carte del portacolori di Xmotors Team, orientato verso un 2023 che potrebbe vederlo competere nel FIA European Hill Climb Championship a tempo pieno, la massima serie continentale per la velocità in salita.

“La salita di Podnanos” – racconta Mezzacasa – “ci ha ingolosito perchè è molto comoda logisticamente. Si corre vicino a Nova Gorica, appena oltre al confine, ed è bello partecipare ad un evento che è inedito per tutti. Il fatto che non si sia mai corso qui è la parte più bella, la vera novità da vivere. Chi riuscirà a studiare meglio il percorso e ad interpretarlo nel miglior modo farà la differenza. Dal canto nostro continueremo a lavorare su quello che è il principale obiettivo. Stiamo cercando di trovare la quadra sotto tanti punti di vista, ad esempio quello delle gomme. Abbiamo corso le ultime due dell’europeo con Avon ed anche qui continueremo a raccogliere dati per capire se proseguire con queste coperture. Ci sarà tanto lavoro da fare.”

45ª Cividale Castelmonte