Scuderie

Weekend a due fronti per la La Project Team

IN CALABRIA, I FRATELLI ANGELO (PEUGEOT 106 RALLY) E SALVO GUZZETTA (RENAULT CLIO CUP), CON GIORGIO D’ALLURA (RENAULT CLIO RS), IMPEGNATI ALLA “MORANO-CAMPOTENESE”, VALIDA PER IL CIVM IN MOLISE, INVECE, TONINO CARPENTIERI (PEUGEOT 106 RALLY) PROSEGUE L’”AVVENTURA” NEL TRICOLORE SLALOM
Ufficio Stampa 20 Luglio 2018

Morano Calabro (Cs) – Duplice fronte, il prossimo fine settimana, per la Project Team, impegnata tra Calabria e Molise. La scuderia capitanata da Luigi Bruccoleri, innanzitutto, schiererà un trittico di combattivi portacolori al via dell’8ª Morano-Campotenese, doppiamente valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) e per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) girone Sud, in programma nel Cosentino.

Pronto a dar battaglia lungo i 7100 metri del percorso, una volta riacquisita una buona forma fisica dopo l’infortunio accusato ad una spalla alla Coppa Teodori (appuntamento della serie tricolore), sarà Angelo Guzzetta. Il veloce driver etneo, infatti, al volante della Peugeot 106 Rally curata dalla Ferrara Motors, punterà a bissare il primato in classe A/1600 dopo averlo già conseguito nell’edizione 2017 della cronoscalata calabrese. Non vorrà essere da meno il fratello Salvo (Renault Clio Rs Cup – Ferrara Motors), reduce dal meritato successo di gruppo ottenuto nella Racing Start Plus alla “casalinga” Giarre Montesalice Milo, due settimane addietro; medesima categoria per il compagno di squadra Giorgio D’Allura (Renault Clio Rs – Ferrara Motors) che tornerà a Morano col desiderio di rifarsi della tribolata trasferta del 2016, contraddistinta da problemi accusati alle valvole. Sabato 21, previsti due turni di prove cronometrate; il giorno seguente, invece, scatteranno le due manche ufficiali.

Altre latitudini ma altrettante motivazioni per Tonino Carpentieri, su Peugeot 106 Rally seguita da Alogna & Savona. Il conduttore trapanese, infatti, dopo l’exploit al “Trulli”, archiviato con la vittoria in Gruppo N, sarà chiamato all’ennesimo debutto nell’ambito del 26° Slalom di Campobasso, quinto di otto round del Campionato Italiano Slalom, a caccia di ulteriori punti pesanti nella “1600” pur confrontandosi con i big della specialità. La manifestazione, in scena domenica 22, sarà articolata su una salita di ricognizione, seguita dalle tre che delineeranno, di fatto, la classifica finale.

8ª Salita Morano – Campotenese