Piloti

Vittoria per Teo Furleo all’Alpe del Nevegal

Vittoria cercata e conquistata alla 44^ Alpe del Nevegal per Teo Furleo, un trionfo arrivato dopo un fine settimana segnato da un passo già importante dal sabato e che si è concluso con la vittoria definitiva nella giornata di domenica, sia in gara 1 che in gara 2. Prestazione di rilievo che ha consentito al fasanese di aggiudicarsi la vittoria di classe a bordo della sua Peugeot 106 in RS 1600.
Ufficio stampa Teo Furleo 6 Maggio 2018

Una vittoria di classe arrivata anche attraverso la grande voglia di Furleo di tornare a vincere e anche grazie ad una macchina che è stata capita nel corso del weekend. Dopo un sabato con qualche inconveniente e con la pioggia che ha accompagnato le prime battute delle prove, Furleo ha comunque rimediato con due primi posti già nel giorno delle prove. Poi in gara quando tutto sembrava risolto, i problemi del giorno prima sono spuntati nuovamente, ma è comunque arrivato un risultato soddisfacente con doppia vittoria sia in gara 1 che in gara 2 che hanno consegnato al pilota Fasanese quello che cercava in questa lunga trasferta in quel di Belluno. Una prima tappa del CIVM, che sicuramente non poteva iniziare meglio e che mette Furleo nella condizione di poter continuare il lavoro sulla macchina per capirla sempre di più.

Queste le dichiarazioni a caldo del driver Fasanese Teo Furleo al termine della gara Bellunese: “Finiamo questa gara con molto entusiasmo. Sono felice per il risultato perché è arrivato nonostante mille difficoltà riscontrate in questi giorni. Tra sabato e domenica abbiamo avuto diversi problemi con il pescaggio della benzina e quando pensavamo di averlo risolto, è rispuntato ed è stato un problema non da poco. Comunque se andiamo a vedere il risultato sono molto felice, anche perché avevo contro degli avversari molto preparati e che mi hanno stimolato a dare quel di più che serviva. Prendiamo questa vittoria come un modo per motivarci, con la speranza di poter continuare su questa lunghezza d’onda. Voglio ringraziare chi mi ha permesso di avere una macchina al top a partire da Catapano per la gestione, insieme anche a tutti quelli che si sono adoperati in questo periodo. Ringrazio anche la mia scuderia SCS Motorsport ASD per il sostegno. La macchina come dicevo ha fatto qualche capriccio, ma il risultato ha ripagato il grande lavoro fatto da tutti.”

44ª Alpe del Nevegal