5ª Salita Storica Monte Erice

Totò Riolo su Stenger firma la 5ª Monte Erice Storica

Il driver palermitano si impone in 4° Raggruppamento dove Caliceti su Osella diventa Campione Italiano. Palmieri su Porsche è Tricolore di 2° Raggruppamento, vittoria di Mannino su Porsche in 3° e Mossler su Steyr Puch in 1°
AciSport 25 Ottobre 2020

Trapani – La 62ª Monte Erice è stata generosa di emozioni e agonismo nella sua affascinante cornice. Salvatore (Totò) Riolo su Stenger BMW ha vinto il 4° Raggruppamento ed ha ottenuto il miglior tempo della gara. Il pilota palermitano di Cerda portacolori della CST Sport, sulla biposto curata dalla Barbaccia Motorsport ha sferrato l’attacco decisivo in gara e si è espresso molto bene su un tracciato difficile dove ha mancato poche edizioni e torna sempre con piacere.

Con il secondo tempo di giornata, il bolognese Filippo Caliceti si è aggiudicato il titolo di 4° Raggruppamento al volante della Osella PA 9/90 che fu di papà Mario e sula quale l’alfiere della Bologna Squadra Corse ha esordito in gara quest’anno. -“Un ottima stagione sportiva per me – ha commentato il pilota – esordio nelle gare e subito titolo, nonostante un guasto ci ha fermato a metà del cammino”-. Terza piazza di raggruppamento, ma anche nell’ipotetica classifica generale per il piemontese Mario Massaglia, che alla sua prima stagione sull’Osella PA 9/90 del Team Di Fulvio, ha lottato fino alla fine per il titolo, superando anche diversi imprevisti in gara. A ridosso dei primi 4 il driver preparatore Ciro Barbaccia su Osella PA 9/90 BMW, che non ha osato troppo dovendo solo testare la biposto. Ha completato la top ten con la prima auto coperta un superlativo Domenico Guagliardo sulla Porsche 911 3.0. Il preparatore palermitano della RO Racing ha testato con assoluto profitto la super car di Stoccarda. Settimo tempo e primato in Sport Nazionale per Salvatore Vitale, alfiere Catania Corse su Lucchini Alfa Romeo, davanti al toscano Massimo Boldrini che sulla Olmas A.R. ha alzato la Coppa di Sport Nazionale. Natale Mannino su Porsche 911 ha vinto il 3° Raggruppamento con il 6° tempo generale, il palermitano è stato protagonista del tricolore ed in casa ha preceduto al traguardo il reggiano Giuseppe Gallusi, 3° di raggruppamento con l’11° tempo generale, anche lui su Porsche 911, vincitore della coppa tricolore di classe, ma che ha pagato l’esordio sul difficile tracciato ericino e qualche noia meccanica alla macchina. Seconda posizione di gruppo per l’ottimo padrone di casa Gaspare Piazza, 9° in generale, molto incisivo con la Fiat X1/9 in versione silhouette.

Nuovo titolo 2° Raggruppamento per Giuliano Palmieri che ha scelto la Porsche 911 per il tracciato siciliano dove ha vinto con l’8° tempo generale, davanti alla Carrera RS di Stoccarda del palermitano Matteo Adragna, molto soddisfatto dalla prestazione in casa.

Va in Austria il Trofeo di gara di 1° Raggruppamento con Harald Mossler che ha dominato sulla Steyr Puch Bergspyder. Secondo posto per il palermitano Angelo Diana concreto sulla BMW 2002, seguito da Salvatore Mannino su Porsche 956. 4° il pesarese Alessandro Rinolfi sempre tenace sulla Morris MINI Cooper S con cui ha vinto la TC 1300.

CLASSIFICHE DI RAGGRUPPAMENTO IN GARA:

1 Rag: 1 H. Mossler (Steyr Puch Bergspyder) in 7’44”98; 2 A.Diana (Bmw 2002) a 20”91; 3 S.Mannino (Porsche 911 S) a 32”88.

2 Rag: 1 G. Palmieri (Porsche 911 3.0 Rs) in 7’38”64; 2 M.Adragna (Porsche 911 3.0 Rsr) a 11”66; 3 M.Franza (Bmw 2002) a 27”33.

3 Rag: 1 N.Mannino (Porsche 911 3.0 Sc) in 7’26”59; 2 G. Piazza (Fiat x1/9) a 13”50; 3 G. Gallusi (Porsche 911 Sc) a 16”78

4 Rag: 1 S.Riolo (Equipe Stenger) in 6’36”59; 2 F.Caliceti (Osella Pa 9/90) a 9”47; 3 M.Massaglia (Osella PA 9/90) a 14.15

5 Rag: 1 G.Visconti (Formula Renault E. 1600) in 8’59”20.


Cerca un Calendario