Piloti

“The Doctor” si impone a Sarnano e conquista la vetta della classifica Racing Start

IL PORTACOLORI DELLA SCUDERIA EPTAMOTORSPORT ANGELO LOCONTE HA TRIONFATO TRA LE VETTURE DI STRETTA DERIVAZIONE DI SERIE NEL TROFEO LODOVICO SCARFIOTTI, VOLANDO SUL BAGNATO
Ufficio Stampa 3 Maggio 2022

Fasano – Un weekend all’insegna delle emozioni forti quello che ha affrontato il portacolori della Scuderia Eptamotorsport Angelo Loconte nella seconda tappa del CIVM a Sarnano.
Il veloce driver brindisino, al volante della Peugeot 308 GTi curata dalla DP Racing ha sin da subito impostato la sua Sarnano-Sassotetto all’insegna dell’aggressività, affrontando le due salite di prova del sabato senza risparmiarsi, cercando le migliori soluzioni d’assetto sull’asciutto, chiudendo al terzo posto la classifica, alle spalle di due temibili avversari, Gianluca Ammirabile e Oronzo Montanaro, rispettivamente su Peugeot 308 GTi e Mini Cooper S, con un distacco irrisorio.

La pioggia di domenica ha rimescolato le carte in tavola, facendo diventare marginale il mezzo meccanico, su di un tracciato reso molto difficile oltre che dalle condizioni meteo, dal manto stradale, riasfaltato pochi giorni prima della gara in alcuni tratti, che con la pioggia è diventato particolarmente viscido e impegnativo.
A pochi metri dalla partenza il primo colpo di scena: un’avaria al tergicristalli anteriore metteva in forse la possibilità di prendere lo start della gara, in quanto la visibilità all’interno dell’abitacolo era compromessa dalla pioggia. Ma The Doctor non si è lasciato scoraggiare, e in maniera coraggiosa, si è lanciato in gara senza pensarci, affrontando gli oltre 9 chilometri del tecnico e veloce tracciato che sa Sarnano porta a Sassotetto senza risparmiarsi, sfiorando rail e muretti al massimo delle possibilità del mezzo meccanico.
Giunto al traguardo, il cronometro ha segnato il tempo di 6’02”52, che gli è valsa la prima posizione assoluta di gruppo Racing Start, con un vantaggio di 0,66 secondi sul diretto avversario, il corregionale Oronzo Montanaro, egli altri avversari staccati ad oltre 5 secondi.

Ma la gioia del successo è stata strozzata dal secondo colpo di scena del weekend: Montanaro presentava reclamo nei confronti di Loconte per una presunta irregolarità tecnica alla sospensione posteriore della sua Peugeot.
I commissari sportivi hanno preso in consegna, come da prassi, le due vetture e dopo un’accurata ispezione in officina, durata alcune ore, il collegio dei Commissari ha dichiarato conforme la vettura, assegnando ufficialmente la vittoria a The Doctor, che con i punti di questo successo è balzato al comando della classifica di campionato.
«Una vittoria da godermi sino in fondo, – spiega Loconte – per una serie di ragioni. Anzitutto, quella di aver guidato su un percorso bagnato. Poi, l’aver battuto avversari di qualità. Infine, il raggiungimento della temporanea leadership del campionato.

Insomma, sono vittorie che aumentano l’autostima e ti spronano a continuare nella lotta sportiva stagionale. Sono felice di aver ottenuto questo risultato su un percorso che non mi aveva mai dato soddisfazione in termini non solo di risultati, ma anche di prestazioni. Ora la mia concentrazione è rivolta alla prossima gara di Luzzi, per dare continuità al momento positivo».
L’appuntamento con il Campionato Italiano Velocità della Montagna è per il prossimo 14 e 15 maggio in terra calabra con la 26ª cronoscalata Luzzi – Sambucina Trofeo Silvio Molinaro.

31° Trofeo Scarfiotti Sarnano-Sassotetto