Altro

MSC eCEM: Polonioli si impone alla Glasbachrennen

Cronoscalate Che Passione 29 Marzo 2021

Stava mirando la vetta dalle gare precedenti, ma poi Manolo Polonioli ha centrato l’obiettivo. Il pilota sulla Norma M20FC ha trionfato nel quarto appuntamento dell’eCEM di Modders Squadra Corse che nei giorni 23 e 24 marzo ha visto i piloti MSC affrontare la veloce Glasbachrennen. La gara che si svolge nel land della Turingia è stata la quarta tappa del campionato virtuale continentale, che si corre sulla piattaforma di Assetto Corsa.

Con il trionfo di Polonioli, subito dietro di lui a mezzo secondo si è piazzato un buon Antonello Bruno, che continua la sua serie positiva nella top 3 assoluta con la sua Norma M20 FC, Bruno aveva vinto gara 1, ma Polonioli è stato super nella salita successiva.
Terzo assoluto un Giovanni Falci che risponde presente e si conferma a bordo della Dallara GP2.

Nella classifica riservata ai gruppi, oltre al terzo posto assoluto, Falci ha svettato in gruppo E2SS con la sua GP2, precedendo un Renato Sambataro più staccato su Reynard 92D e Luca Sciortino su Osella FA30 che ha vissuto una gara 2 non facile.

In gruppo E2SC, oltre alla vittoria assoluta Polonioli è stato naturalmente leader di raggruppamento davanti a Bruno e ad un ottimo Tonetta Daniele, che nella classe 1600 si è professato leader in terra tedesca. Nella classe d’appartenenza dietro Tonetta con la Radical SR4, si son piazzati Santonocito Giuseppe su vettura gemella e Francesco D’Acri su Elia Avrio. Da segnalare per Tonetta, anche un grandioso quinto posto assoluto.

In gruppo CN, affermazione per Mariano Lombardo che con la sua Norma M20 FC di classe 2000 ha sopravanzato un ottimo Omar Sertori su Osella PA21 che ha confermato comunque la crescita delle ultime gare. Terzo al traguardo Marco Cassato, anche lui in classe 2000 con la Norma M20 FC. In classe 3000, vittoria in solitaria per Maurizio Capuzzo su Osella PA20.

In E2SH, vittoria in solitaria in classe +3000 per Antonio Matraxia sulla BMW 320 Judd.

Nel gruppo E1 in classe +3000, si conferma leader Andrea Sorlini a bordo della Lancia Delta S4. Sorlini infatti ha vinto gruppo e naturalmente classe d’appartenenza, mettendosi dietro un veloce Maurizio Cangiano su Alfa Romeo 155 GTA e Luca Gandini, anche lui sulla 155 GTA.
In classe 2000, ottima affermazione per Davide Pisano, che ha dato l’impressione di non aver avuto rivali in questa gara, impostando un ritmo veramente schiacciante con la sua Golf MK1 e che gli ha permesso di mettersi dietro Jo Calabrese su BMW 320i STW e Luca Arcarisi su Golf MK1.
In classe 1600T, vittoria in solitaria per Maurizio Fallico a bordo della Fiat Uno Turbo.
In classe 1600, grande vittoria di Stefano Bianca, che ha preceduto un veloce Alessio Vacirca e Alessio Bruno che ha completato il podio, con tutti i piloti a bordo della Peugeot 106.
In classe 1150, dominio per Salvatore Arcarisi che ha praticamente volato sul veloce percorso della Glasbachrennen a bordo della sua A112, precedendo Alessandro Colletti e Giuseppe Gaetani, entrambi su Fiat 127.

Nel gruppo A, Salvatore Tuttolomondo si è dimostrato di un altro passo rispetto alla concorrenza precedendo Liborio Chiapparo e Gaetano Lombardo, con tutti e tre i piloti che erano a bordo della Mitsubishi Lancer Evo VI di classe +3000.
Vittoria in solitaria per Alessio Vagelli in classe +2000 SU BMW 325i.
In classe 1600, vittoria di Domenico Balestra che si conferma dopo l’ottimo secondo posto di Trento su Peugeot 106, con Francesco Pipoli su Citroen Saxo e Davide Cardillo su Peugeot 106 a chiudere il podio di classe.
Nella classe riservata alle 1300, vittoria su Peugeot 106 per Angelo Martucci.

Nelle Bicilindriche, Ayrton Molinaro serve il poker di vittorie, anche se in Germania si è dovuto ben guardare dalle insidie create da Giuseppe Oliva, che si è piazzato al secondo posto a due decimi dalla vetta. Terzo Vito Fortunato, che è salito sul gradino più basso del podio. Tutti e tre i piloti erano a bordo della 695.

Per chiudere il Modern Pack di MSC, vittoria in solitaria nella Sil 1.6 per Marcello Gabrielli su Fiat X1/9 e di Leonardo Di Bari in TC 1600 su Alfa Romeo GTA con le autostoriche.

Nello starter Pack di MSC, partiamo dal gruppo N, dove in classe 2000 Leo Cucca ha fatto sua la vittoria precedendo a meno di mezzo secondo Mattia Raffetti, entrambi su BMW 320i. Terzo di classe Alessandro Mazzonelli su Renault Clio Williams.

Nella Racing Start riservata alle turbo, vittoria in classe 1600 per Stefano Cippicciani che ha preceduto per meno di mezzo secondo un buon Kristian Fiorucci e Graziano Fanelli, tutti e tre i piloti erano al via sulla Renault Clio RS.
In classe 1400, un super Alessandro Bulgari si è aggiudicato la vittoria a bordo della Abarth 595 SS, mettendosi dietro Claudio Barbagallo su auto gemella e Raffaele Chiarella su Alfa Romeo Mito.

Tra le aspirate, assolo di Nicola Pio Restagno che ha vinto la classe 2000 sulla sua Renault Clio RS precedendo Salvatore Vitaggio e Michele Petrolo, entrambi su Honda Civic Type R.

Messa alle spalle la tappa Tedesca, il mondo MSC farà pausa per qualche giorno per poi ritrovarsi in Germania il 6 e 7 Aprile in Repubblica Ceca, quando si correrà alla Ecce Homo Sternberk con le consuete dirette sui social di Modders Squadra Corse, che vi invitiamo a visitare. A raccontarvi gli avvenimenti nei post gara sarà sempre “Cronoscalate Che Passione”, Media Partner di MSC.