32ª Bologna Raticosa

La 32ª Bologna – Raticosa in archivio con Lode

Confermato a pieni voti l'impegno di Francesco Amante che, con Scuderia Bologna, da 16 anni riporta la gara sul tracciato della Futa sempre ai massimi livelli per ciò che riguarda la sicurezza in pista, l'apparato logistico e il benessere di tutti i piloti partecipanti.
Scuderia Bologna Squadra Corse 21 Settembre 2020

Prova superata brillantemente con tanto di lode per gli organizzatori della 32ª Bologna – Raticosa Gara di Velocità in salita per auto storiche che l’11 12 13 settembre ha dato il via al Campionato Italiano.
Confermato a pieni voti l’impegno di Francesco Amante che, con Scuderia Bologna, da 16 anni riporta la gara sul tracciato della Futa sempre ai massimi livelli per ciò che riguarda la sicurezza in pista, l’apparato logistico e il benessere di tutti i piloti partecipanti.

Quest’anno è doverosa una nota di merito, non solo aver avuto il coraggio di organizzare la gara in tempi di Covid il che significa restrizioni da una parte con sponsor che sono venuti a mancare e procedure ulteriori dall’altra per ottemperare al protocollo sanitario con ulteriore aggravio di costi, ma anche e sopratutto per aver reso possibile tutto ciò senza che i limiti pregiudicassero l’aspetto propriamente motoristico della competizione, la bellezza della sfida e le intense emozioni sui sui 6.210 metri della Strada Provinciale.
La manifestazione, necessariamente a porte chiuse, ha visto partecipare 119 vetture tra auto storiche
e vetture moderne a cui si sono aggiunti i 19 esemplari di auto d’epoca della Parata.

I trofei della manifestazione sono stati intitolati al caro amico pilota prematuramente scomparso Uberto Bonucci e per il miglior tempo assoluto il trofeo è andato a Stefano Peroni il fiorentino della scuderia organizzatrice sulla Martini MK32 di 5° Raggruppamento con un bis dopo il successo del 2019 ottenendo il crono finale di 2’53.49. Il trofeo è stato donato dal pilota ad Andrea, fratello di Uberto Bonucci.

La manifestazione, necessariamente a porte chiuse, ha visto partecipare 119 vetture tra auto storiche e vetture moderne a cui si sono aggiunti i 19 esemplari di auto d’epoca della Parata.

Nel 1° raggruppamento è il ternano Angelo De Angelis sulla sempre fiammante Nerus Silhouette della Valdelsa Classic a conquistare l’alloro grazie ad una guida regolare e senza sbavature.
Nel 2° raggruppamento la vittoria va di diritto a Giuliano Palmieri sulla poderosa De Tomaso Pantera.
Nel 3° raggruppamento è Giuliano Peroni ad alzare la coppa che domando la sua Osella PA 3 BMW .
Nel 4° raggruppamento Filippo Caliceti su Osella PA 9/90
Nel 5° raggruppamento Stefano Peroni su MK 32 BMW con cui ha staccato il miglior tempo assoluto.

Scuderia Bologna Corse si è aggiudicata 4 raggruppamenti su 5.

La competizione è stata diretta in maniera impeccabile da Mauro Zambelli e la gara si è disputata senza alcun intoppo, in condizioni climatiche eccellenti ed ha visto l’adozione di tutte le misure anticovid in linea con le disposizioni ministeriali e della federazione.

La manifestazione, sotto l’egida di ACI Sport, si avvale del patrocinio della Città metropolitana Di Bologna, dell’Assemblea Legislativa – Regione Emilia-Romagna, del Comune di Pianoro e del CONI.
Si ringrazia per la preziosa collaborazione, senza il cui apporto non si sarebbe potuto organizzare la gara: Banca Patrimoni, Fidor, Azimut, Carthesio, Ascom Confcommercio, Centro Porsche Bologna, Cea, ZPS, L’Ora del gallo, IN’S, Maggiore Residence, Insmile, Fossolo service, Arem, Autosoccorso pianorese, TT Car service Loiano, Pubblica Assistenza Pianoro, Amici di Livergnano, Volontari di Pianoro, Autofficina Marino Morotti, Associazione Ufficiali di gare di Bologna

Tutte le info e gli aggiornamenti si possono vedere sul sito della manifestazione www.velocitaraticosa.it e sulla pagina Facebook: @Bologna – Raticosa: velocità in salita per auto storiche

Prossime gare in Calendario

pubblicita300


Cerca un Calendario