57ª Rieti Terminillo – 55ª Coppa Bruno Carotti

Imponente la sicurezza della Rieti Terminillo – ENEL X Way

L’interazione con il territorio e l’attaccamento all’evento permette all’AC reatino di curare ogni aspetto della gara 6° round di CIVM. Faggioli: “Un tracciato incredibile!”
AciSport 16 Luglio 2022

Rieti – La Rieti Terminillo – ENEL X Way è pronta ad accendere i motori e lo farà domani, sabato 16 luglio alle 10, quando i concorrenti che avranno superato le operazioni preliminari si schiereranno al via presso la Colonnina di Lisciano.

Due salite di ricognizione per prendere familiarità con il tecnico tracciato da 13,4 Km che si arrampica fino a Pian De Valli a quota 1.620.

La Strada Statale 4 bis del Terminillo sarà chiusa dal Qaudrivio di Vazia fino a Campoforogna sin dalle 8 di domani, mentre domenica dalle 9 e la gara in salita unica scatterà alle 11.

L’orario di start della gara ha subito una variazione per favorire la trasmissione in diretta. lo streaming sulle pagine social del Campionato , della Federazione e della gara, inizierà alle 11, mentre dalle 11.30 inizierà la diretta su ACI Sport TV (228 Sky) e NPC TV (176 ddt).

Imponente la macchina della sicurezza coordinata dal Direttore di Gara Fabrizio Fondacci e dall’aggiunto Roberto Bufalino, sono stati predisposti 7 mezzi di soccorso meccanico, altrettanti mezzi di soccorso sanitario avanzato, 2 mezzi di intervento rapido, 2 team di intervento rapido ad alta specializzazione sanitaria, 130 Commissari di Percorso, 60 postazioni radio in costante collegamento con la Direzione Gara, 61 postazioni di controllo, 80 rotoballe distribuite sul percorso, 25 New Jersey in cemento, sono stati stesi 5 Km di asfalto nuovo da parte di ASTRA (Manutentore della strada per conto della proprietà), predisposte 4 zone di sicurezza per il pubblico di concerto con Prefettura e Questura, 15 steward disposti dall’organizzazione per il controllo delle zone riservate al pubblico.

Un tracciato altamente tecnico dove ogni particolare fa la differenza nell’interpretazione dei 13.400 metri. Simone Faggioli ha spiegato attraverso sue considerazioni il tracciato della Rieti Terminillo – ENEL X Way. Il fiorentino della Best Lap definito il “re delle salite” per il suo primato di 15 scudetti e 11 titoli europei, ha vinto 6 volte la gara organizzata dall’Automobile Club Rieti, che quest’anno celebra la 57 edizione e sarà 7° round di Campionato Italiano Velocità Montagna.

-“Quello della Rieti Terminillo è un percorso incredibile. La competizione vanta una grande storia è stata per tante edizioni prova del campionato Europeo, oltre che italiano ed è sempre una grande emozione parteciparvi – afferma Faggioli – Un percorso decisamente veloce, specialmente il primo tratto fino al primo tornante. La media è elevata, la sede stradale è larga, il grip dell’asfalto è buono, da sicurezza. E’ tuttavia un percorso dove il cuore fa la differenza! Tenere giù il piede in quei curvoni non è facile. Occorre regolare il set up della vettura con un’aerodinamica abbastanza scarica per favorire la velocità. Un percorso con pochissimi tornanti e pochissime ripartenze, un tracciato che si affronta per la maggior parte in 4, 5^ e 6 marcia. Molto bello ed esaltante”-.