50° Trofeo Vallecamonica

Faggioli firma il record della Vallecamonica

Il fiorentino su Norma M20 FC ha vinto gara 1 con il nuovo primato sugli 8,96 Km della Malegno - Ossimo - Borno. Solo 89 centesimi il gap di Christian Merli su Osella FA 30
AciSport 13 Giugno 2021

Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek ha vinto gara 1 ed ha siglato il nuovo record sugli 8,96 Km di percorso del 50° Trofeo Vallecamonica.

Acceso ed avvincente il duello con il trentino Christin Merli che sulla Oselal FA 30 Zytek ha attaccato a fondo ed accusato un gap di soli 89 centesimi di secondo al traguardo della gara organizzata dall’Automobile Club Brescia.

Terzo tempo per Diego Degasperi, anche lui su Osella FA 30 Zytek tallonato dal lucano Achille Lombardi molto determinato ed efficace al volante della Osella PA 2000 Honda. Soddisfatto del suo 5° tempo il ragusano Franco Caruso in pieno feeling con la Norma M20 FC.

Si aspettava un assetto meno ballerino per la gara 1 Domenico Cubeda su Osella FA 30, mentre ottima ulteriore prova del 21enne Luigi Fazzino che usato con profitto il turbo della sua Osella PA 2000.

Ha indovinato l’assetto Luca Gaetani e la Ferrari 488 Challenge in versione Super Cup del padovano ha precduto tutti sul traguardo, anche l’ottimo padron di casa Pablo Bioghini 2° su Porsche 991 in versione GTcup.

Subito a segno Manuel Dondi sulla Fiat X1/9 al suo rientro in CIVM ed in gruppo E2SH. Ottimo affondo di Carmine Tancredi su Ford Escort Cosworth in gruppo E1, dove ha precduto Giuseppe Aragona che ha ritrovato appieno la MINI.

Rudi Bicciato non si è smentito in gruppo A sulla Mitsubishi Lancer. Gabriella Pedroni ha firmato il primo successo stagionale sulla MItsubishi lancer, mentre un’uscita nelle battute iniziali ha fermato Lorenzo Mercati anche lui su Mitsubishi.

Ilario Bondioni ha subito suonato la carica in casa sulla Volkswagen Golf TCR, per il gruppo Racing Start Plus Cup, dove al secondo posto si è piazzato Giovanni Loffredo alla sua prima gara con la nuova Peugeot 308 TCR di clase 1.6.

Vito Tagliente subito al comando del gruppo RS Plus con la Peugeot 308 GTI con motore turbo, ottimo avvicinamento alla vetta per Angelo Galbassini su renault Clio,primo delle auto spirate.

Anche in Racing Start successo faticoso per Antonio Scappa che ha accusato un problema elettronico al motore della Peugeot 308 con consegunete calo di potenza. Stefano Gheza in acsa ed al volante della MINI si è pericolosamente avvicinato alla vetta fino a 41 centesimi di secondo. Alessandro Leidi su Honda Civik ha ottenuto il miglior tempo tra le auto aspirate della Racing Start.