Piloti

Domenico Cubeda riaccende i motori alla 23^ Giarre Montesalice Milo

Tutto ok nei test in pista a Binetto: il pilota etneo della Cubeda Corse inaugura il suo 2022 agonistico nella prova casalinga del TIVM Sud tornando al volante dell'Osella Fa30 Zytek dopo 9 mesi. Domenica la gara dalle ore 9.00
Ufficio Stampa 5 Luglio 2022

Catania – Dopo 9 mesi di stop, Domenico Cubeda è pronto a inaugurare il suo 2022 agonistico al volante dell’Osella Fa30 Zytek gommata Avon e curata da Paco74 con motore da 3000cc by LRM. Si tratta di un grande ritorno per il forte pilota etneo sul fido prototipo con il quale lo scorso anno ha conquistato il suo secondo titolo di Campione Italiano Monoposto dopo quello centrato nel 2018. La splendida cavalcata del 2021 si era quindi chiusa nel palcoscenico internazionale più ambiato al FIA Hill Climb Masters disputato in ottobre a Braga, in Portogallo.

Ora il portacolori della Cubeda Corse, la scuderia presieduta da papà Sebastiano, riaccende i motori: dopo il test in pista effettuato sull’Autodromo del Levante la settimana scorsa a Binetto, l’esordio stagionale è fissato alla 23^ Giarre Montesalice Milo in programma il prossimo weekend. La prova di Trofeo Italiano Velocità Montagna zona Sud, valida anche per il Campionato Regionale, è gara di casa per Cubeda, che, oltre ad averla vinta già tre volte in carriera, riparte così dalla “sua” Sicilia pronto a sfidare gli oltre 200 iscritti attesi al via. La cronoscalata catanese si sviluppa su un tecnico percorso di 6,4 chilometri, tracciato impegnativo che presenta un dislivello di 473 metri e una pendenza media del 7,31%. Venerdì sarà dedicato alle operazioni di verifica, sabato dalle 9.00 le due manche di ricognizione, mentre il clou è fissato per le due salite di gara di domenica 10 luglio a partire dalle 9.00.

Cubeda dichiara in vista del primo impegno competitivo della stagione: “Sento una forte motivazione per questo mio ritorno a gareggiare in salita, specialità che tante soddisfazioni mi ha riservato. Veniamo da un lungo momento di pausa dopo la magnifica esperienza al FIA Masters in Portogallo. Nel frattempo siamo stati premiati per il titolo italiano e quello siciliano conquistati lo scorso anno e abbiamo maturato la decisione di ripartire nel momento più opportuno per l’intera scuderia e in una gara di casa alla quale teniamo anche per le vittorie ottenute in passato. Nel test di Binetto abbiamo completato con il team un check-up generale sulla Fa30 e tutto ha funzionato. Ora tocca a me ritrovare già in prova sabato tutti i sincronismi di una cronoscalata e il feeling con il mio prototipo monoposto”.

23ª Giarre Montesalice Milo