Piloti

Cubeda in cerca di rivincite alla Coppa Nissena finale del CIVM

Reduce da una “enigmatica” Monte Erice, il pilota siciliano della Cubeda Corse conclude il Campionato Italiano Velocità Montagna di nuovo in casa al volante dell'Osella Fa30 Zytek con la quale vuole tornare sul podio. Sabato le prove, domenica le due salite di gara dalle ore 9.00 con diretta web e su ACI Sport TV (228 di Sky) delle fasi clou
Ufficio Stampa 23 Settembre 2021

Catania – Deve ritrovare il proverbiale bandolo della matassa Domenico Cubeda nel Campionato Italiano Velocità Montagna. Il forte driver siciliano è reduce dal primo dei due impegni finali casalinghi, disputato con alterne fortune domenica scorsa alla Monte Erice, nel Trapanese, mentre nel weekend del 26 settembre lo attende la 66^ Coppa Nissena, che del Tricolore Montagna sarà ultima prova stagionale.

Nel gran finale 2021 il portacolori della Cubeda Corse ritroverà l’Osella Fa 30 Zytek gommata Avon e curata da Paco74 con motore da 3000cc by LRM con la quale l’obiettivo a Caltanissetta sarà tronare sul podio assoluto, soltanto sfiorato a Erice a causa di un fine settimana complesso sotto il profilo della messa a punto del prototipo monoposto e della conseguente resa in termini di performance dell’intero pacchetto. In ogni caso, il pilota etneo ha concluso quarto assoluto ma vincendo la propria categoria, appunto il gruppo delle monoposto E2Ss, dove ora è al comando della classifica.

Dopo le verifiche di venerdì, sugli emozionanti 5450 metri che uniscono Ponte Capodarso con la località Santa Barbara, alle porte della città nissena, sabato alle 9.30 partenza della prima delle due salite di ricognizione previste. Domenica 26 settembre alle 9.00 il via di gara 1 e a seguire di gara 2. Come per tutto il CIVM, le fasi più intense della competizione saranno trasmesse in live streaming e in diretta su ACI Sport TV (canale 228 di Sky).

Cubeda dichiara alla vigilia della Coppa Nissena: “A Erice è stato un fine settimana quasi inspiegabile. Ho percorso due salite senza riuscire a spingere come volevo, non avevo né la tenuta né la trazione necessarie. E’ stata una gara ‘enigmatica’, ma dobbiamo immediatamente riprendere la giusta strada, quella che quest’anno abbiamo intrapreso fin dall’inizio. Caltanissetta è tutta un’altra gara, molto più scorrevole, quindi spero sia anche tutta un’altra domenica. Aldilà dei discorsi sui titoli in palio, l’obiettivo è prenderci la rivincita rispetto a Erice in quella che sarà l’ultima gara tricolore e di nuovo in casa in Sicilia. I risultati stagionali sono stati ottimi, l’obiettivo è concludere nel migliori dei modi questo CIVM”.

66ª Coppa Nissena