Piloti

Angelo Mercuri: un altro Tricolore è servito

Ufficio Stampa 16 Settembre 2022

È ancora una volta Angelo Mercuri il Re delle Bicilindriche in salita, nove affermazioni per lui tra Assominicar e Campionato Italiano Bicilindriche. Anche ad Erice Angelo Mercuri si è regalato una vittoria, anzi due se consideriamo la straordinaria performance in entrambe le manche di gara, con il bottino pieno assicurato. Una vittoria che si è aggiunta alle altre acquisite in questa stagione partendo dalla doppietta di Fasano poi ripetuta a Luzzi e l’incetta di punti a Sarno. Una stagione poi proseguita con l’ottimo podio di Giarre e la vittoria della Coppa Sila. A Gubbio poi è arrivata un’ennesima vittoria in gara 1 e un buon secondo posto in gara 2. Risultati che ancora una volta hanno dimostrato l’assoluta costanza e concretezza del pilota Calabrese.

Il pilota della scuderia New Generation Racing ha sempre dimostrato di essere una cosa sola con la sua piccola Fiat 500 preparata da Cardillo Motori. L’ennesimo successo è arrivato e Angelo Mercuri è sempre più proiettato al futuro e non smetterà mai di avere fame di vittoria.
Angelo Mercuri si è espresso così dopo la conquista del titolo: “Sono soddisfatto della stagione che abbiamo interpretato a partire da Fasano fino alla gara di Erice. Abbiamo fatto veramente un percorso di alto livello. Stiamo cercando da qualche gara di far crescere la macchina e portarla ad uno step superiore di quello attuale e solo macinando metri possiamo crescere e devo dire che in questa annata ne abbiamo fatti tanti. Ci ho sempre creduto e non ho mai mollato l’ambizione di vincere, nemmeno quando le cose giravano per il verso sbagliato negli anni precedenti. Ora è giusto goderci questa vittoria, perché abbiamo dato tanto per acquisirla.”

64ª Monte Erice