Scuderie

A Giarre Aspas vince anche tra le moderne

Scuderia Aspas 11 Luglio 2022

Nel fine settimana si è disputata la 23^ Giarre – Montesalice – Milo, una classica nel panorama delle cronoscalate siciliane, favorita da un meteo estivo ma dalle temperature non impossibili con validità, per le storiche, TASZ sud e Campionato Siciliano Velocità Aut Storiche e, per le moderne, TIVM sud.

La gara ha vivacizzato, dal punto di vista turistico, un territorio già vocato impegnando le strutture recettive locali nell’accoglienza e nel soggiorno dei teams del “circus” delle cronoscalate siciliane.
Ottima, come già detto, dal punto di vista numerico la partecipazione dei piloti ASPAS che, a conclusione delle due manches in cui si è articolata la gara, hanno conseguito risultati di prestigio,
permettendo alla Scuderia di vincere ancora una volta la classifica dei teams nel 3^ Raggruppamento storiche.

Ma anche nelle moderne, grazie alla brillante prestazione di Gaspare Rizzo a bordo della potente Ford Escort Cosworth, un pilota ASPAS ha vinto il Gruppo ProdS.
Tra le storiche terzo successo stagionale di Giuseppe Riccobono su BMW 2002 preparata dalla factory Bruno nel 1^ Raggruppamento che, dopo gli assoluti di Sortino e Linguaglossa, aggiunge questo ulteriore alloro, rafforzando la propria posizione al vertice della classifica del CSVAS indetto dalla Delegazione Regionale. Sul podio di questo Raggruppamento anche Salvatore Spinelli, a bordo della prestigiosa Alfa Romeo SZ.

Nel 2’ Raggruppamento, dopo un’appassionante sfida e malgrado il miglior scratch di giornata, Marco Russo, su BMW 2002 Ti anch’essa curata dalla factory Bruno, ha dovuto cedere di misura al locale Miro Piazza su analoga vettura, consolidando la sua leadership nel CVSAS. Al 4^ posto assoluto, dopo una bella gara, si classifica Nicola Scaccianoce su Alfa romeo GTAm, brindando così al suo debutto con i colori ASPAS. Livio Scaccianoce invece non ha preso poi parte alla competizione.

Il 3^ Raggruppamento porta invece un nuovo alloro per la Scuderia che vince la classifica dedicata ai teams. Ovviamente grazie ai successi personali dei suoi alfieri Natale Giordano su Fiat X1/9 GTS 1.6, Lino Capizzi su Alfa Sud 1.5 TI, Giovanni Grisanti su A112 Abarth, Pietro Dispenza su Fiat X1/9 GTS 1.3 ed Ignazio Fundarò su Golf 1.6 GTI che dominano le rispettive classi. Mentre Michele Piazza, dopo una brillante Gara1 in odor di podio, ha dovuto abbandonare in Gara2 per noie meccaniche.

Nel 4’ Raggruppamento, dopo una avvincente sfida tra barchette e sebbene sfavorito da un evidente gap di cavalleria, Toni Piazza ha ancora una volta fatto segnare crono di rilievo ed analoghi a quelli della concorrenza, conquistando il secondo posto assoluto.
Nel 5’ Raggruppamento il vincitore della passata edizione, Camillo Centamore, ha dovuto dare forfait fin dalle prove per noie meccaniche alla sua Corsini formula.
Prossimo appuntamento (si spera incrociando le dita) alla riesumata Catania-Etna di fine mese.

23ª Giarre Montesalice Milo