Scuderie

65ª Monti Iblei, Aspas vince il 2° ed il 3° raggruppamento tra le storiche

Scuderia Aspas 10 Ottobre 2022

Alla fine della stagione, ma la Monti Iblei 2022 si è disputata. La classica cronoscalata ragusana, inizialmente prevista in apertura del calendario nazionale e regionale, si è disputata sul
percorso “breve” di 5,650 km con una significativa partecipazione di vetture moderne e storiche in un bel week end di gare dal clima piacevole.
Il ritorno al tracciato breve (ma che bello l’ultimo tratto non utilizzato!) non ha esentato la gara dall’ormai immancabile chicane artificiale, dispositivi che ultimamente hanno fatto sempre più avvicinare le cronoscalate ad altre competizioni stradali non di velocità.

La Scuderia Aspas come di consueto ha schierato un gran numero di piloti ai nastri di partenza ed i risultati, di compagine e singoli, non sono mancati: nella speciale classifica delle scuderie Aspas ha vinto il 2’ e 3’ raggruppamento storiche, consolidando la leadership nelle analoghe classifiche di CSVSA.
Tra i successi dei piloti in primis va sottolineato l’assoluto di 1’ Raggruppamento di Riccobono su BMW 2002 della factory palermitana Bruno: una accoppiata che ha lasciato poco spazio alla concorrenza in questa stagione 2022 delle cronoscalate sicule.
Altri podi di raggruppamento sono stati conquistati nel 2’ da “Totuccio” Carvotta sulla scattante Giannini 650 NP autopreparata nella factory nissena, e da Toni Piazza e Manlio Munafo’ nel 4’, ambedue a bordo delle barchette Lucchini Sport Nazionali.
Vittorie nelle rispettive classi per Marco Russo, stavolta a bordo della Alfa Romeo GT 2000, Andrea Ferrarella che va affiatandosi alla Lotus Europa, Lino Capizzi, Natale Giordano ed Ignazio Fundarò, oltre ai già citati Riccobono, Carvotta e Piazza. Non hanno preso il via Livio e Nicola Scaccianoce.
Tra le moderne sempre presente Gaspare Rizzo su Escort Cosworth che primeggia nella sua classe.

65ª Salita dei Monti Iblei