Scuderie

Weekend positivo per la Squadra Corse Angelo Caffi

di Ufficio Stampa - 23 Ottobre 2019
Weekend di soddisfazioni per la Squadra Corse Angelo Caffi con Luciano Moscardi secondo in RS2.0 alla XXXVII Pedavena Croce d'Aune e Silvia Simoni settima la MINI Challenge Lite 2019.
Weekend positivo per la Squadra Corse Angelo Caffi

Si è concluso un weekend positivo per la Squadra Corse Angelo Caffi, impegnata su due fronti all’Autodromo Nazionale di Monza per l’ultimo atto della MINI John Cooper Works Challenge Lite 2019 e sulle impegnative rampe della Pedavena-Croce d’Aune per il round conclusivo del Campionato Italiano Velocità Montagna.

Weekend ancora una volta molto positivo per Luciano Moscardi impegnato nella XXXVII Pedavena-Croce d’Aune, ultimo atto del Campionato Italiano Velocità Montagna 2019. Il pilota bresciano, al via con la Renault Clio Cup X85 ha sfruttato con grande esperienza le due ascese di prove ufficiali per prendere confidenza con il tracciato, umido a tratti, caratterizzato da una leggera nebbia in quota e tutt’altro che facile da interpretare.

Dopo aver migliorato di oltre 20 secondi tra le due sessioni del sabato, Moscardi si è presentato al via della gara domenicale pronto a giocare le sue carte per un risultato di spessore in Racing Start, classe RS2.0. Con un miglior tempo personale di 5’21.08, fatto segnare nella seconda manche, e con un totale di 10’51.51, Moscardi si è alla fine assicurato uno spettacolare secondo posto in Gruppo RS classe RS2.0 confermando non solo il piede, ma anche la grande esperienza con la quale ha gestito una corsa non semplice.

A Monza, Silvia Simoni è scesa in pista al volante della MINI John Cooper Works #66 ben intenzionata a chiudere la stagione con in risultato di spessore, ma ha incontrato le condizoni forse peggiori dell’intera annata, con un appuntamento segnato dalla pioggia che ha richiesto non solo determinazione e motivazione in pista, ma anche grande sensibilità di guida sul bagnato per evitare di commettere pericolosi errori.

Nel primo turno di libere, la Simoni ha sfruttato ogni minuto per riprendere confidenza con la vettura e con la pista, sulla quale aveva corso nell’appuntamento inaugurale di aprile. Nella seconda sessione, una ripetuta interruzione con bandiere gialle e virtual safety car le ha impedito di affinare la messa a punto, tanto che in qualifica la vettura non le ha restituito le migliori sensazioni. Nonostante questo la driver romana ci ha messo del suo e in 2:16.046 ha chiuso al quinto posto in LITE le prove di qualificazione.

In gara uno Silvia ha messo in pista grande determinazione, ma un contatto tra due vetture che la precedevano l’ha costretta a fermarsi in pista per evitare di finire coinvolta nell’incidente, perdendo secondi preziosi e dovendo lasciare delle posizioni. Al termine della gara ha chiuso al sesto posto LITE. Motivata a riscattarsi in gara due, Silvia è partita con grande grinta e nonostante le condizioni molto impegnative su pista bagnata, ha confermato un buon passo che l’ha vista chiudere molto vicina ai rivali, sempre sesta di categoria. Grazie ai punti conquistati, la driver romana ha concluso il campionato al settimo posto la MINI John Cooper Works Challenge Lite 2019 con 27 punti.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Premiazioni Salita FIA a Trento, con il GSAC Ascoli co-protagonista

Festa di chiusura stagione per la Tre Cime Promotor

The Doctor tenta il tris a Binetto

Il Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno a Trento per le premiazioni FIA della montagna