34ª Dobsinsky Kopec

Vittoria a suon di record per Simone Faggioli alla 34ª Dobsinsky Kopec

di Redazione - 23 Luglio 2017
Il pilota fiorentino si aggiudica la 34ª edizione della Dobsinsky Kopec a Dobsina in Slovacchia
Vittoria a suon di record per Simone Faggioli alla 34ª Dobsinsky Kopec

Il pluricampione di Bagno a Ripoli vince l’ottava gara del Campionato Europeo 2017 battendo di quasi 5 secondi il suo vecchio record del 2014. Simone Faggioli, alla guida della sua Norma M20 FC motorizzata Zytek e gommata Pirelli, nella prima salita di gara fa fermare i cronometri ad uno strabiliante 2′ 15″ 783 che polverizza il suo 2′ 20″ 682 stabilito tre anni fa sullo stesso percorso di 6810 metri con dislivello di 397 metri (5,8%).
Faggioli si è ripetuto anche nella seconda salita di gara con il tempo di 2′ 15″ 818.
Come ormai consuetudine nel Campionato Europeo, anche la seconda piazza del podio è italiana con il trentino Christian Merli, fresco vincitore domenica scorsa in Polonia, che a bordo della sua Osella FA30 motorizzata Fortech e gommata Avon ha stabilito un 2′ 17″ 030 nella prima salita e un 2′ 16″ 889 nella seconda.

Dopo i nostri portacolori il terzo posto del ceco Milos Benes ottenuto però con un distacco totale (somma di entrambe le manche) di 18″ 043.
Buon sesto posto finale per il livignese Fausto Bormolini ancora non a proprio agio con la sua aggiornata Reynard K02.
Vittoria di gruppo CN per Andrea Bormolini con l’Osella PA 20 che regola nell’ordine i connazionali Marco Capucci e Stefano Crespi alla guida delle rispettive Osella del Faggioli Team.
Trionfo italiano anche nelle vetture storiche con il primo gradino del podio per il driver senese Uberto Bonucci con la sua fida Osella Pa9/90 seguito sui gradini più bassi da Giuliano Palmeri con la De Tomaso Pantera e Roberto Gorni alla guida di un’altra Osella.
Un plauso speciale va agli attenti organizzatori slovacchi che, fidandosi delle previsioni meteo che davano peggioramento nel pomeriggio, hanno deciso di affrettare le operazioni anticipando anche l’orario di partenza alle 8:30. Decisione davvero azzeccata in quanto, nonostante varie interruzioni per incidenti e l’ultima per olio sul percorso, sono riusciti ad ottenere una gara perfettamente regolare. Una marea di acqua si è riversata nel percorso proprio quando l’ultima vettura ha tagliato il traguardo!
Prossimo appuntamento con il CEM il 13 di agosto in Francia per la 57ª Course de Côte du Mont Dore a Chambon sur Lac, gara che rientra quest’anno nel novero delle competioni valide per l’European Hill Climb Championship 2017.

Il podio
1) Simone FAGGIOLI Norma M20 FC 2:15,783 – 2:15,818 (4:31,601)
2) Christian MERLI Osella FA 30 2:17,030 – 2:16,889 (4:33,919)
3) Miloš BENEŠ Osella FA 30 2:23,253 – 2:26,391 (4:49,644)

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Il Trofeo Vallecamonica festeggia la 50ª edizione con il ritorno nel Campionato Italiano Velocità Montagna 2020 49° Trofeo Vallecamonica

Il Trofeo Vallecamonica festeggia la 50ª edizione con il ritorno nel Campionato Italiano Velocità Montagna 2020

Totò Riolo fa il bis alla 4ª Floriopoli – Cerda 4ª Cronoscalata Floriopoli-Cerda

Totò Riolo fa il bis alla 4ª Floriopoli – Cerda

La 4ª Floriopoli – Cerda pronta allo start 4ª Cronoscalata Floriopoli-Cerda

La 4ª Floriopoli – Cerda pronta allo start

La 4ª Floriopoli – Cerda pronta alle sfide 4ª Cronoscalata Floriopoli-Cerda

La 4ª Floriopoli – Cerda pronta alle sfide